Cinematic Mode, la nuova modalità di iPhone 13 che ci fa diventare registi

Si continua a discutere dell’ultimo evento Apple e di tutte le novità presentate. Tra queste, c’è la nuovissima Cinematic Mode per iPhone 13

cinematic mode
Apple introduce la Cinematic Mode per i suoi iPhone 13 (screenshot youtube)

Dopo mesi di rumors ed indiscrezioni, finalmente Apple ha sciolto ogni dubbio e presentato i suoi nuovi device – e le annesse novità – nel Keynote che si è tenuto ieri sera alle ore 19 italiane. Grandi protagonisti dell’evento non potevano non essere i nuovi melafonini, che hanno scatenato l’entusiasmo di appassionati e non.

Come si è potuto evincere, la strategia di Apple punta nuovamente sul miglioramento del comparto fotografico e della videocamera di iPhone. Tra le tante aggiunte che sono state presentate, non si può non menzionare la Cinematic Mode. Il breve video pubblicato rende meglio l’idea delle enormi potenzialità della feature, in grado di trasformare gli utenti in veri e propri registi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple Watch 7 serie ufficiale: l’evoluzione del 6 con tanti pregi in più

Cinematic Mode, cosa c’è da sapere sulla nuova modalità per iPhone 13

cinematic mode
Ecco come funzionerà e come sfruttare il tutto al meglio (screenshot YouTube)

Sono diverse le novità introdotte da Apple con iPhone 13. La Cinematic Mode ha saputo attirare l’attenzione di consumatori e addetti ai lavori grazie all’incredibile video pubblicato dal gigante di Cupertino. Questa nuova tecnologia permetterà di sfruttare meglio le lenti del melafonino, applicando per esempio l’effetto sfocato su una parte specifica dell’immagine. Così facendo, ci si può concentrare facilmente sui dettagli o su un volto in primo piano. La novità sta nel fatto che, quando si trovano più volti nel campo di ripresa, il fuoco sarà gestito in maniera automatica.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Tutte le novità del keynote Apple 2021: dall’iPhone 13 al ritorno di iPad Mini

Hollywood in your pocket” il motto scelto dall’azienda, che ben lascia intendere lo scopo di questa funzione. L’utente si trasformerà in un vero e proprio regista, con la possibilità di manovrare il suo smartphone come una macchina da presa. Per introdurre il tutto, Apple ha sfruttato un processo di machine learning e il chipset A15. Due cineasti molto affermati come Greig Fraiser e Kathryn Bigelow hanno preso parte al progetto, e in futuro starebbero pensando di utilizzare proprio queste innovazioni per lavori differenti.