Chrome 99, che velocità! Risultati da record su macOS

Chrome 99 è il completamento di un duro lavoro intrapreso da Google dal 2020 che ha portato il popolare browser a raggiungere risultati da record su macOS e non solo

Google sta lavorando alacremente sul suo browser e gli ultimi aggiornamenti di Chrome lo dimostrano a piene mani. Merito dell’ottimizzazione software e di un continuo affinamento di performance e leggerezza, che ha portato il popolare programma per navigare su Internet a battere anche Safari, altro grande nome di spicco.

Chrome 99 macOS
Chrome 99 raggiunge la perfezione su macOS (Screenshot Chromium Blog)

Come puntualizzato da un articolo di approfondimento pubblicato sul blog ufficiale, Chrome 99 su macOS riesce a far meglio del browser di Apple. E non si tratta di parole al vento, giacché Google ha voluto utilizzare dati certi e inequivocabili per dar sostegno alle proprie argomentazioni. In particolare, è il benchmark Speedometer a decretare le migliori performance di Chrome, che si quantificano in un 7% totale di velocità in più rispetto alle build attuali di Safari. Ma si registrano progressi anche per ciò che concerne l’elaborazione dei contenuti grafici, dove il programma di Google guadagna un +15% a danno del browser di Apple.

Dietro al successo ci sono alcuni lavori di ottimizzazione portati avanti da Google in questi ultimi mesi, tra cui (come anche ammesso dalla stessa azienda) l’abilitazione di ThinLTO in M99, vale a dire una tecnica di ottimizzazione che si caratterizza per il fatto di integrare parti critiche per la velocità nel codice base.

Chrome 99 batte Safari su macOS in fatto di velocità

Chrome 99 macOS
Chrome 99 su macOS è più veloce di Safari (Unsplash)

Quella del colosso di Mountain View è una chiusura del cerchio dopo l’esordio, nel 2020, della prima versione di Google Chrome ottimizzata per i Mac con a bordo il processore M1, che proprio oggi potrebbe cedere lo scettro al suo diretto successore in un evento stampa che segnerà la presentazione di iPhone SE 3, iPad Air 5, un nuovo MacBook Air e l’inedito Mac Studio. E questo lavoro di Google sembra aver dato i suoi frutti, tant’è vero – parole di Big G – che la velocità di Google Chrome è aumentata su macOS del 43% in quasi due anni.

In ogni caso, il colosso di Mountain View non ha soltanto migliorato il suo browser su macOS, ma lo ha ottimizzato anche per le altre versioni essendo un programma multipiattaforma. Su Android, ad esempio, si registra un -15% di tempo impiegato da Chrome per caricare le pagine e, parallelamente, un +13% dei tempi di avvio grazie alla funzionalità Freeze-Dried Tab.