Chrome 97, un bug mette ko la app su iPhone e iPad: serve immediatamente la patch

Diversi utenti iOS stanno riscontrando il problema: il browser di Google si impalla e non serve a niente neanche installarlo di nuovo.

Google Chrome bug in iOS disappointed user 220108 cellulari.it (Adobe Stock)
(Adobe Stock)

L’ultima versione di Google Chrome, rilasciata dalla casa madre con un po’ di ritardo lo scorso 5 gennaio, sta facendo innervosire parecchi utenti iOS. Chrome 97, questo il numero dell’ultima release, non gira su parecchi iPhone e iPad. La app si impalla al momento del lancio e resta inoperabile finché non si forza l’arresto.

A riportare la presenza del bug sono stati gli stessi possessori di device Apple, tramite post su social come Twitter e Reddit, nonché su forum ufficiali Google. A quanto pare, il programma presente su App Store da circa tre giorni, sta affliggendo soprattutto – ma non solo – chi monta iOS 15.2. Sembra che per ora rimanga poco da fare se non attendere l’intervento risolutivo degli sviluppatori di Mountain View. Tuttavia, in attesa che venga rilasciata una patch, vediamo come qualche utente è riuscito ad aggirare il fastidioso imprevisto.

Ecco come qualcuno ha risolto il problema (ma non aspettatevi miracoli)

Google Chrome bug in iOS 220108 cellulari.it (AdobeStock)
(Adobe Stock)

Alcuni, ad esempio, hanno avuto successo svuotando la cache della app dal menù impostazioni. Ma questa soluzione non è percorribile da tutti visto che, come detto sopra, nella maggior parte dei casi Chrome 97 “crasha” al momento del lancio, senza lasciare all’utente la possibilità di accedere alle impostazioni.

TI POTREBBE INTERESSARE>>>Google Chrome, nuovo allarme zero-day: scaricate immediatamente l’update

Altri, poi, hanno tentato di bypassare il blocco disinstallando e reinstallando Chrome. Niente da fare nemmeno in questo caso. Un metodo che ha pagato in alcuni casi è stato disattivare la funzione Discover del software. Per farlo, gli utenti hanno dovuto però scollegarsi da qualsiasi network dati, spegnendo cioè la connessione wi-fi e attivando la modalità aereo per sganciarsi anche dalla rete mobile. Insomma, il problema non è solo difficilmente identificabile, visto che sembra verificarsi a prescindere dal modello di iPhone o iPad nonché dalla versione del sistema operativo, ma anche di precaria gestione: per questo chi incontra questo tipo di difficoltà può farci poco e per navigare sui siti web deve necessariamente rivolgersi a Safari o altri browser.

UN ALTRO CONTENUTO PER TE—>Apple rilascia la prima beta iOS 15.3 e iPadOS 15.3 agli sviluppatori: non aspettatevi novità

La versione beta di Chrome 97 era in fase di messa a punto da novembre. Avrebbe dovuto essere distribuita già a Natale, ma alla fine Google ha raggiunto gli app store solo alla vigilia della festa dell’Epifania, servendo prima Android e poi Apple. Ci aspettiamo che, grazie alla mole di reclami presente online, nonché sugli stessi forum di Big G, una patch sia in dirittura d’arrivo.