Cashback, si alza ancora l’asticella: paura tra i partecipanti

Si alza ancora una volta l’asticella per ottenere i 1500 euro di bonus dal Cashback. C’è paura tra i partecipanti all’iniziativa

cashback
Cashback, si alza ancora una volta l’asticella per ottenere il Superbonus finale (Pixabay)

Cashback sì o Cashback no? Mentre gli enti governativi e il Ministero delle Finanze si interrogano sul future del piano, i cittadini continuano a darsi battaglia per conquistare il tanto agognato premio extra da 1500 euro. L’asticella si sta alzando, con un numero di transazioni da effettuare in graduatoria che sale a vista d’occhio.

Ad aver gonfiato la classifica ci hanno pensato i furbetti, con tecniche tanto efficaci quanto poco trasparenti. Basti pensare a quanto vi abbiamo raccontato pochi giorni fa: un utente ha effettuato oltre 100 micro-transazioni ad una pompa di benzina, del valore di 0,06 centesimi l’una. In attesa che gli enti organizzatori facciano qualcosa (si parla di espulsione), ecco quante operazioni servono per ottenere il bonus.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Amazon lancia MiniTV: cos’è, come funziona e chi può attivarlo

Cashback, quanto serve per ottenere il bonus da 1500 euro

cashback
Ecco quante transazioni servono per piazzarsi in graduatoria (Pixabay)

Il traguardo è dietro l’angolo. Manca poco più di un mese alla conclusione della prima fase del Cashback, riuscita seppur con non poche polemiche. Oltre al rimborso parziale delle spese effettuate, è il Superbonusche ha scatenato i cittadini e i tanto famigerati furbetti. Ad oggi, sono già state superate le 400 operazioni totali minime per classificarsi tra i primi 100.000 utenti in graduatoria. Si tratta di un numero altissimo, che obbliga ad un numero di acquisti giornalieri minimi fuori dalla portata dei più.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Il lockdown ha spinto i più adulti verso la tecnologia: lo rivela uno studio

Considerando che manca ancora un mese e mezzo alla fine, è quasi sicuro che l’asticella si alzerà ancora. Diciamo che ad oggi sono 10 le operazioni da effettuare ogni giorno e fino al prossimo 30 giugno. Ma non è un dato fisso, anzi. Con l’avvicinarsi della fine salirà la “febbre da Cashback” che, alimentata dalla bella stagione, porterà probabilmente ad ancor più transazioni necessarie per ottenere i 1500 euro extra di bonus. La speranza dei più è che vengano banditi definitivamente i furbetti, così da avere una classifica finale più facilmente accessibile.