Canone Rai 2021, a chi spetta lo sconto in bolletta: tutti i requisiti

Il governo ha inserito all’interno del decreto Sostegni uno sconto del 30% per il canone Rai di quest’anno, ma l’incentivo è previsto solo per una categoria in particolare di contribuenti: i dettagli

Canone Rai sconto
Canone Rai sconto (Rai official)

Il Decreto Sostegni, approvato lo scorso lunedì, è stato realizzato dal governo per sostenere gli italiani in un periodo difficile come quello che si sta vivendo da oltre un anno a questa parte. “E’ un periodo in cui i soldi agli italiani vanno dati, non chiesti”, aveva detto Draghi qualche giorno fa.

Tra i vari aiuti, compare anche lo sconto del canone Rai per le strutture ricettive, come alberghi e bed and breakfast, e per il mondo della ristorazione. “Per l’anno 2021, per le strutture ricettive nonché di somministrazione e consumo di bevande in locali pubblici o aperti al pubblico il canone di abbonamento alle radioaudizioni è ridotto del 30 per cento”, si legge nel testo del decreto all’articolo 6.

POTREBBE INTERESSARTI-> ho. Mobile, importante aggiornamento alle SIM: ecco cosa fare

Canone Rai e non solo, arriva anche lo sconto sull’energia

Canone Rai
Canone Rai (pixabay)

Si prevede dunque un taglio del 30% sulle tariffe dei canoni speciali Rai che, per un albergo di lusso con oltre cento camere, è di oltre 6.000 euro. Esercizi pubblici di prima e seconda categoria, invece, pagano 1.018,40 euro.

Qualora i contribuenti abbiano già pagato il canone Rai, sarà riservato un credito d’imposta pari al 30%, il quale non andrà a formare il reddito imponibile.

POTREBBE INTERESSARTI-> Samsung, in arrivo uno smartphone con fotocamera dai numeri record

Per tale operazione, il governo ha stanziato 25 milioni di euro che saranno destinati all’Agenzia delle Entrate. Parte della somma sarà a favore della Rai per colmare le somme riguardanti le minori entrate.

Oltre allo sconto sul canone, se ne prevede per il prossimo trimestre uno da 600 milioni di euro totali su bollette dell’energia elettrica di locali e negozi. Per determinare le singole cifre, l’Autorità per l’energia dovrà rideterminare “le tariffe di distribuzione e di misura dell’energia elettrica, nonché le componenti a copertura degli oneri generali di sistema”, per i mesi di aprile, maggio e giugno.