BlackBerry: i risultati finanziari non convincono gli investitori

Aria di tempesta in casa BlackBerry: i risultati del primo trimestre fiscale non hanno convinto gli investitori e il titolo è tornato a perdere terreno in Borsa.

Aria di tempesta in casa BlackBerry: i risultati del primo trimestre fiscale non hanno convinto gli investitori e il titolo è tornato a perdere terreno in Borsa.

Nonostante il fatturato in aumento del 9% a 3,07 miliardi di dollari e le perdite nette ridotte dai 518 milioni dello scorso anno agli 84 attuali, gli analisti hanno giudicato poco soddisfacente la crescita del produttore canadese (le attese per il fatturato erano di 3,38 miliardi, ndr). Nello specifico, sembra non essere stata condivisa la decisione della società di non diffondere i dati di vendita dei nuovi modelli Z10 e Q10. Per molti si è trattato di un chiaro segnale di difficoltà. Poco gradito anche l’annuncio ufficiale dell’abbandono del Playbook, che non sarà aggiornato al sistema operativo BlackBerry 10. Il tablet, infatti, non ha mai raggiunto i numeri necessari per un ulteriore investimento.

Brian Colello, analista di MorningStar, ha espresso seri dubbi sul futuro del gruppo: “Detto francamente, il timore è che pur essendo passato un intero trimestre di vendite del sistema operativo Blackberry 10, non abbiamo ancora ricevuto i dati di vendita e questo non è certo un buon segno per il lancio iniziale dello Z10. Nemmeno le previsioni di vendita del Q10 per il secondo trimestre sono un buon segnale”.