Bitcoin bandito in Turchia, il governo lo ritiene troppo rischioso

Bitcoin bandito in Turichia, il governo del Paese ha affermato che questo tipo di criptomoneta sia troppo rischiosa. 

Bitcoin
Bitcoin vietato in Turchia (Pixabay)

Quelle delle criptomonete è un fenomeno incredibilmente complesso e molto stratificato. Infatti si parla di un mondo complesso, con tante sfumature e leggi da comprendere e da tenere sempre in considerazione. Perché si parla di un mercato che continua a fluttuare, a cambiare, a modificarsi nettamente e a mutare. Sono tanti i fattori che influenzano in modo piuttosto importante, e che possono trasformare un investimento importante e positivo in un fallimento di dimensioni catastrofiche. E’ proprio questo il tema principale su cui si fonda la critica di coloro che ritengono il Bitcoin e le criptomonete in generale come un modo estremamente pericoloso di speculare in borsa e farsi maledettamente male. E sono sempre di più coloro che condividono questa posizione, tanto che addirittura un intero Paese ha proibito l’investimento in criptomonete. Parliamo della Turchia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Questo sito calcola il più fortunato e il più sfortunato al fantacalcio

Turchia mette al bando il Bitcoin: troppo pericoloso

Bitcoin
Bitcoin (Pixabay)

I governanti della Turchia alla fine hanno preso una decisione molto forte e certamente particolare. Infatti da oggi, tramite un comunicato ufficiale sulla Gazzetta ufficiale, il governo ha messo fuorilegge gli investimenti e le compravendite in criptovalute. Definendoli come troppo imprevedibili e quindi pericolosi. Una cosa certamente storica, che non può che farci riflettere e spingere a comprendere quale possa essere il futuro delle criptomonete.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Ordina delle mele in negozio, a casa gli arriva un iPhone – FOTO

Che questa iniziativa possa essere presto condivisa anche da altri stati? Che sia l’inizio di un’era di governi che, non potendo monitorare questo mercato elettronico, semplicemente decidono di mettere al bando le criptomonete, i Bitcoin in primis? Soltanto il tempo potrà dircelo, certamente parliamo di qualcosa di incredibilmente particolare e unico, che dalla Turchia potrebbe spingere a fare delle riflessioni nel resto del mondo.