Beffa Samsung, potrai usarlo solo se sottoscrivi l’abbonamento: utenti sul piede di guerra, blocco totale

Che beffa per gli utenti Samsung. Sarà possibile utilizzare questo servizio solo con l’abbonamento, è scattata la rivolta.

Samsung ha deciso in questo 2024 di fare le cose in grande, e non è ormai da tempo un segreto. Basti pensare ai Samsung Galaxy S24, nuova line-up di flagship che è stata lanciata ad inizio anno e che sin da subito ha saputo conquistare tutti. Non tanto per il design aggiornato e per le funzionalità classiche che sono state migliorate, ma soprattutto per l’introduzione di Galaxy AI. Ossia un sistema tutto nuovo che si appoggia sull’intelligenza artificiale e che dà la possibilità di sfruttare funzionalità uniche nel loro genere.

abbonamento a pagamento samsung
Samsung introdurrà un abbonamento per utilizzare questo prodotto Cellulari.it

La grossa pecca è che però, come già annunciato dal colosso sudcoreano, sarà presto necessario sottoscrivere un abbonamento a pagamento per poter continuare anche nei prossimi anni di godere di questi tool. Mentre ora sono tutti in prova gratuita per i possessori degli smartphone di ultima generazione. Questa strategia di lanciare abbonamenti non verrà però esclusivamente circoscritta alla telefonia, perché c’è anche un altro prodotto che richiederà un piano a pagamento. Gli utenti sono già in rivolta dopo averlo scoperto, ecco di che cosa si tratta.

Abbonamento Samsung per questo prodotto: ecco di cosa si tratta

Una scelta abbastanza curiosa e che ad oggi viene difficile capire se sarà vincente o meno. Secondo quanto emerso, un altro prodotto in arrivo sul mercato avrà un abbonamento richiesto per poterlo utilizzare. E a lanciare l’indiscrezione ci ha pensato l’affidabile leaker Yogesh Braì di Android Authority.

Abbonamento per usare i servizi del Galaxy Ring di Samsung
Il Samsung Galaxy Ring verrà presentato a luglio (screenshot Samsung) Cellulari.it

Il device in questione è il Samsung Galaxy Ring, ossia un anello intelligente simile al concept degli orologi e che avrà un prezzo compreso tra i 300 e i 350 euro. Come preannunciato, per poterlo utilizzare sarà necessario sottoscrivere un abbonamento. Che secondo Brar avrà un costo inferiore ai 10 euro mensili e che darà modo di svolgere alcune attività come l’accesso ad approfondimenti ed analisi più dettagliate, la misurazione dell’ossigeno nel sangue e altro ancora.

Una scelta che probabilmente verrà dettata dalla volontà di mettersi alla pari della concorrenza, e dell’Oura Ring in particolare. Va detto comunque che ad oggi si tratta solo di voci non ancora confermate, considerando che la presentazione ufficiale dovrebbe avvenire il prossimo 10 luglio. Non è da escludere che Samsung faccia un dietrofront, anche tenendo conto del fatto che i piani a pagamento della concorrenza non stanno avendo il successo sperato. Tanto che moltissimi sottoscrivono la prova per poi disattivare il tutto prima che scatti il pagamento.

Impostazioni privacy