Auto elettriche, cattive notizie in vista dell’estate: un vero disastro

Ci sono brutte notizie in arrivo per chi ha un auto elettrica. In vista dell’estate è previsto un autentico disastro.

Negli ultimi anni si stanno diffondendo sempre più le auto elettriche per merito della transazione ecologica, che ha lo scopo di ridurre le emissioni che causano l’effetto serra e i cambiamenti climatici.

Auto elettriche brutte notizie
Auto elettriche, cattive notizie in vista dell’estate Cellulari.it

Si tratta di un momento storico davvero importante, sotto questo punto di vista. Tuttavia, chi ha già provveduto a sostituire la sua vecchia macchina con motore endotermico con un veicolo elettrico rimarrà davvero deluso scoprendo che le torride temperature estive provocano un vero disastro. Scopriamo di cosa si tratta.

Auto elettriche: attenzione al caldo torrido dell’estate

Il torrido caldo estivo ha effetti negativi non solo sulla salute umana ma, a quanto pare, anche sulla tenuta delle batterie delle auto elettriche. Le alte temperature che caratterizzano la stagione estiva, infatti, possono provocare una perdita dell’autonomia di un auto elettrica.

Auto elettriche
La tenuta delle batterie delle auto elettriche con il caldo diminuisce Cellulari.it

In base ad un recente studio condotto da Recurrent, una piattaforma americana, durante la stagione invernale, quando fa particolarmente freddo, le batterie delle auto elettriche perdono gran parte della loro efficienza. In questo caso, il motivo è legato ad un rallentamento delle reazioni chimiche e fisiche all’interno della batteria. Ma cosa succede quando fa caldo?

Se il calo di efficienza delle batterie delle auto elettriche è appurato durante la stagione invernale, per capire come si comporta la batteria quando fa particolarmente caldo è stato necessario seguire un test che ha coinvolto 7500 vetture. Il risultato non lascia spazio ad alcun dubbio: anche durante la stagione estiva le batterie delle auto elettriche riducono notevolmente la propria efficienza.

Se in inverno, il calo di efficienza è dovuto all’eccessivo freddo, in estate il calo è legato alle elevate temperature (35°C) tipiche della stagione. In base allo studio condotto dalla piattaforma americana fino alla temperatura di 32°C la perdita di autonomia non è notevole. Ma basta qualche grado in più perché la batteria perda la propria efficienza in maniera più consistente:

  • 32°C la perdita di autonomia è stimata intorno al 5%
  • 35°C vi è un calo dell’Autonomia del 15%
  • 38°C l’autonomia può scendere fino al 31%.

Non sono stati forniti i dati sull’autonomia quando le temperature sono ancora più elevate. Ma sarebbero davvero utili visto che in alcune aree del nostro paese, durante la stagione estiva sono state toccate temperature superiori a 45 gradi. Seguendo la progressione evidenziata da Recurrent, possiamo ipotizzare che ad una temperatura superiore ai 38 gradi centigradi il calo dell’autonomia è compreso tra il 40% e il 45%.

Impostazioni privacy