Attenzione se utilizzi questa app, tra poco non funzionerà più, tutti i tuoi dati saranno cancellati

La tecnologia ci invade ormai, e naturalmente in base all’utilizzo che se ne fa (o alla necessità che ci richiama ad utilizzarla), può essere più o meno di aiuto.

Da quando internet soprattutto è entrato nel nostro mondo, certamente sono moltissimi i benefici che arrivano ogni giorno. Inutile ricordare che il web ha totalmente cambiato il nostro modo di vivere e vedere il mondo, soprattutto per chi lo utilizza e addirittura ci lavora.

La app non funzionerà con alcuni dispositivi (Canva)
La app non funzionerà con alcuni dispositivi (Canva)

Esistono di siti e delle applicazioni che hanno permesso, grazie al loro utilizzo, di comunicare e soprattutto di lavorare in modo totalmente nuovo, come mai avremmo immaginato fino alla loro comparsa nel mondo della tecnologia. Certamente lo scoppio della pandemia, nel 2020, ha cambiato molte cose, ma soprattutto ha dato il definitivo impulso all’utilizzo del web in moltissimi ambiti.

Ma se è vero che la pandemia ha accelerato l’utilizzo di internet in sempre più ambiti, sia personali che professionali, il web fa comunque il suo corso, grazie al suo mondo di professionisti e investitori che vogliono farlo crescere sempre di più.

Zoom e la richiesta agli utenti

Sono moltissimi i siti, ma soprattutto le applicazioni, che hanno dato un grande contributo a questo cambiamento nelle nostre abitudini, e tra queste c’è senz’altro la piattaforma Zoom, conosciuta ed utilizzata principalmente da professionisti e aziende.

Lo smart working ed il nomadismo digitale, cresciuti di pari passo al sempre maggiore utilizzo del web in ambito lavorativo, necessitano di modalità di comunicazione online che vadano oltre la semplice telefonata.

La necessità di fare riunioni a distanza non semplicemente con la funzione di webcam, ma con la possibilità di condividere ad esempio lo schermo, contenuti e documenti in tempo reale, soprattutto con molti partecipanti in simultanea, ha fatto nascere l’esigenza di creare piattaforme ad hoc.

Videoconferenza
Videoconferenza (Canva)

Tra le più conosciute ed utilizzate c’è senz’altro la piattaforma Zoom, che mette a disposizione tutte le funzioni necessarie per organizzare incontri online di ogni genere. E proprio in questi giorni, secondo quanto riportato da edge.9hwupgrade, Zoom ha comunicato la richiesta agli utenti di aggiornare le applicazioni per le piattaforme Windows, macOS, Linux, Android, iOS, e di farlo in modalità periodica, altrimenti non sarà più possibile usare il servizio se l’applicazione non sarà aggiornata alla versione minima – che al momento è la 5.3.

L’azienda ha anche comunicato che ogni 90 giorni verrà richiesto l’aggiornamento alla versione più recente, ed il motivo sarebbe la volontà di mantenere alto il livello di sicurezza della piattaforma. Coloro che utilizzano i vecchi sistemi operativi, dunque, devono fare attenzione perché non potranno più utilizzare l’applicazione.