Attenzione se usi quest’app in città: potresti passare dei guai

Per tutti coloro che usano questa applicazione sarà sicuramente importante conoscere come cambierà ben presto non solo la modalità di utilizzo ma anche i limiti, in particolare per l’impiego in città.

Una novità che arriva prontamente per questioni di sicurezza e che potrebbe però cambiare anche l’utilizzo massiccio e diffuso che oggi è parte integrante di molteplici fasce d’età.

App novità
App novità (cellulari.it)

Interessante capire come si stiano facendo passi avanti per migliorare la situazione e soprattutto per poter rendere più sicuro l’utilizzo di applicazioni che oggi sono un punto di riferimento vero e proprio.

Attenzione a questa applicazione

Una notizia che lascerà di stucco tutti gli utilizzatori, anche se di fatto si tratta di una novità molto importante per la sicurezza comune quindi sia per coloro che utilizzano l’applicazione ma anche per gli altri.

Applicazione
Applicazione (cellulari.it)

Per la prima volta in Italia inizia un esperimento che parte da Rimini ma potrà essere esteso anche alle altre città. Dalla prossima estate infatti per noleggiare il monopattino in sharing sarà necessario superare una prova, in pratica dimostrare di non essere sotto l’effetto di alcol. Il test consisterà in un video interattivo che sarà disponibile direttamente sull’applicazione di noleggio. Chiunque fallirà il processo non potrà quindi noleggiare il monopattino.

Questo permetterà a tutti di poter guidare solo se perfettamente sobri. Rimini sarà la prima a mettere in pratica questo esperimento con prova di reazione che servirà non solo per l’alcol ma anche per stupefacenti o comunque ogni cosa che possa in qualche modo alterare la propria condizione.

Perché il test sarà fondamentale

Il test sarà fatto con il video interattivo direttamente sull’applicazione ufficiale, quindi coloro che sono inadatti alla guida in quel momento non potranno accedere al dispositivo. Invece, coloro che supereranno la prova, sbloccheranno il mezzo e potranno accedere tranquillamente alla guida. La funzionalità sarà limitata nelle fasce critiche, come ad esempio la sera, quando magari molte persone dopo aver passato una serata fuori scelgono di tornare a casa proprio con questo mezzo. In realtà questo strumento è stato introdotto già in molti paesi, come ad esempio la Germania e si è rivelato molto utile, per questo il modello arriverà anche in Italia.

Sharing
Sharing (cellulari.it)

A Rimini ci sono 1000 monopattini e quasi 900 biciclette elettriche per lo sharing, in questo modo si può coprire molto bene il territorio. Ciò ha imposto anche dei nuoi limiti per quanto riguarda la velocità, 6 km all’ora nel centro storico e 15 km all’ora sul lungomare, nelle altre zone invece il limite è di 20 km orari.

Impostazioni privacy