Assistente Google, in arrivo alcune funzionalità utilissime: ecco tutti i dettagli

Grosse novità in arrivo per l’Assistente Google. Stando a quanto scoperto da 9to5Google, ci sarà una funzionalità per il riconoscimento della voce personalizzato

Da ormai diversi anni, Google ha deciso di puntare parecchio sul suo assistente vocale. Uno strumento presente sui vari dispositivi Android e sul Nest Hub, dà la possibilità agli utenti di impartire comandi di ogni tipo utilizzando la propria voce. E presto il tutto potrebbe essere ancor più preciso, almeno stando a quanto scoperto dal portale 9to5Google.

google assistant 20220528 cellulari.it
Il servizio Google Assistant verrà presto arricchito da una utilissima funzionalità per il riconoscimento vocale (Adobe Stock)

Pare infatti che presto verrà lanciata una funzionalità chiamata “Riconoscimento vocale personalizzato“. In parole povere, si tratta di una sorta di trucco che permetterà al sistema di comprendere la voce di chi parla in maniera ancor migliore. Con vantaggi immediati e visibili a tutti.

Assistente Google, tutti i dettagli sulla nuova feature per il riconoscimento della voce

google assistant 20220528 cellulari.it
Il sistema sfrutterà file audio in locale al fine di affinare al meglio il riconoscimento di parole e nomi propri (Adobe Stock)

Si chiama Riconoscimento vocale personalizzato, ed è la nuova funzionalità che presto entrerà a far parte dell’Assistente Google. “Archivia le registrazioni audio su questo dispositivo per aiutare l’Assistente Google a riconoscere meglio ciò che dici. I file audio restano memorizzati su questo dispositivo e possono essere rimossi in qualsiasi momento disabilitando il riconoscimento vocale personalizzato” si legge in una descrizione emersa.

In parole povere, l’idea è quella di affinare in locale i vari modelli di riconoscimento vocale presenti sui propri dispositivi, così da adattarli in maniera totalizzante a qualsiasi tipo di interazione. Per esempio, migliorerebbe la comprensione di nomi propri o di parole che vengono usate con frequenza. Almeno per il momento, comunque, la novità sarà disponibile esclusivamente in lingua inglese. Come spesso accade in questi casi, nei prossimi mesi quasi sicuramente arriverà il rollout globale anche in italiano. L’opzione potrà essere utilizzata sia su smartphone e tablet che sul Google Nest. Non si hanno notizie in merito a possibili tempistiche di rilascio, ma tutto lascia pensare che ormai sia questione di giorni. Almeno nei paesi anglofoni.