Apple pensa già al futuro: iPhone 15 Pro potrebbe avere questa caratteristica

Non soltanto Touch ID sotto al display: il futuro iPhone 15 Pro potrebbe essere dotato di un’altra caratteristica innovativa

iPhone 15 Pro eSIM caratteristiche
Si parla già degli iPhone 15 (AdobeStock)

Azzardare previsioni su dispositivi attesi tra due anni sarebbe un po’ come camminare a tentoni in una stanza completamente al buio. Eppure, mentre Apple si prepara ad affinare le armi per portare sul mercato l’iPhone SE di terza generazione (il cui esordio potrebbe coincidere a marzo o aprile), non sorprenderebbe immaginare l’esistenza di discussioni e dibattiti più o meno accesi attorno alle caratteristiche degli iPhone 15 da parte di chi dovrebbe essere deputato a prendere decisioni importanti sul futuro dei “melafonini”.

In fondo, sappiamo benissimo che i progetti (soprattutto quelli vincenti e non affidati alla mera casualità) sono spesso frutto di strategie che partono da lontano e mantenere un atteggiamento a metà strada tra il presente e il futuro è senz’altro prerogativa importante per un brand che ha scritto la storia dei cellulari e vuole continuare a scriverla, malgrado l’arrembante concorrenza di Xiaomi, Samsung e Oppo.

Ecco perché l’ultima indiscrezione sull’iPhone 15 Pro (il modello più rifinito dei futuri smartphone Apple del 2023) potrebbe in fondo corrispondere al vero, seppur isolata e, in quanto tale, ancora tutta da confermare. Secondo quanto raccolto dal sito web brasiliano iPhone Blog, il modello in questione potrebbe abbandonare lo slot della scheda SIM fisica per ripiegare esclusivamente sullo standard eSIM. A detta della fonte, Apple starebbe lavorando con una società britannica al fine di implementare questa caratteristica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple Mappe batte Google Maps? Spiegato il perché

iPhone 15 Pro con solo eSIM: un preludio all’iPhone senza porte?

iPhone 15 Pro eSIM caratteristiche
iPhone 15 Pro potrebbe segnare il ritorno del Touch ID, ma stavolta direttamente sotto al display (AdobeStock)

Come detto prima, si tratta ancora di un’indiscrezione, seppur coerente con la voce secondo cui Apple starebbe vagliando l’opportunità di immettere sul mercato un iPhone senza porte: se così fosse, uno smartphone con supporto alla sola tecnologia eSIM sarebbe senz’altro un passo importante.

Ma come fare con quei mercati in cui lo standard eSIM stenta ancora a decollare? Secondo la fonte, Apple potrebbe vendere l’iPhone 15 Pro in due diverse versioni: un modello per così dire “classico”, ossia dotato della presenza di slot per l’alloggiamento delle schede telefoniche fisiche, e un altro dotato invece del solo supporto alla tecnologia eSIM.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Digitale Terrestre, da gennaio cambiano le frequenze per i canali generalisti: cosa fare

Andrà davvero così? Lo scopriremo soltanto vivendo, ma quella odierna non è l’unica voce legata agli smartphone Apple del 2023, che potrebbero presentare (finalmente) il Touch ID incorporato sotto al display. Una rivoluzione che ben si sposa con i cambiamenti in serbo da Apple per il 2022, visto che l’iPhone 14 Pro sarebbe il primo modello della gamma a far sfoggio di uno schermo punch-hole.