Apple, le fughe sugli iPhone 14 Pro sono un bel problema: spunta perfino un video sul presunto Melafonino

Tecnicamente, che fa rima con ufficialmente, non si è sicuro nemmeno che i nuovi Melafonini si chiameranno iPhone, perché da Cupertino non è stato mai detto nulla. Eppure dei nuovi iPhone in uscita a settembre, tutti sanno tutto. O pensano di sapere, fa lo stesso.

iPhone 14 20220528 cell
iPhone 14 – Adobe Stock

Mancano ancora diversi mesi al lancio degli iPhone 14: se Apple manterrà la linea degli anni passati, sarà a settembre. Eppure il nuovo design dello schermo di iPhone 14 Pro sembra essere stato confermato da una grafica, in un annuncio Apple Pay trapelato sul canale YouTube di Apple Archive Thai.

Quindici secondi, quanto basta per aprire un’altra indiscrezione, data stavolta dalla presunta immagine, stilizzata, del Melafonino che verrà. Un paio di aperture dello schermo più piccole al posto della tacca, seguendo la configurazione foro + pillola ampiamente prevista su iPhone 14 Pro a settembre.

Apple, via il notch per gli iPhone 14 Pro. Ma sarà davvero così?

Apple 20220528 cell
Apple – Adobe Stock

I leaker hanno suggerito che i sensori Face ID siederanno nella losanga più allungata a sinistra, mentre la fotocamera frontale occuperà il foro stenopeico sulla destra e il video suggerisce che Apple lo utilizzerà come caratteristica identificativa come la tacca.

È difficile dire con certezza se il video sia legittimo, soprattutto perché Apple Archive Thai è un canale relativamente poco conosciuto, con relativamente pochi abbonati. In molti pensano sia vero, quindi un’anticipazione.

A meno di quattro mesi dal lancio, però, la domanda sorge spontanea: come è possibile questa quantità industriali di rumors, quasi tutti credibili? La sensazione sempre più forte è che Apple debba ancora risolvere la grana delle perdite. Troppe.

Ogni nuova generazione di iPhone offre un nuovissimo System-on-Chip (SoC) della serie A, più potente ed efficiente dal punto di vista energetico rispetto al precedente. E ogni nuovo chip della serie A non ha rivali sul lato Android, superando significativamente i concorrenti dello stesso anno di Qualcomm e Samsung.

Lo stesso, si pensa, varrà per gli iPhone 14. La nuova serie di Melafonini sarà caratterizzata, lo pensano praticamente tutti, dal nuovissimo silicio di Apple per dispositivi mobili. Ma a differenza degli anni precedenti, l’A16 Bionic alimenterà solo iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max.

Questo, sempre secondo varie fughe di notizie che affermano che Apple sta cercando di differenziare ulteriormente le varianti normale e Pro. Almeno stando ai rumors. L’ultimo, quello del video, farà felici tutti gli appassionati dei dispositivi Apple che non sopportano più il notch, quella tacca lassù, nella parte centrale alta dell’iPhone, che più si guarda, più viene voglia di cancellarla.