Apple integra iCloud e Google Foto: trasferimento dati mai così semplice

Con un nuovo aggiornamento, Apple ha introdotto un servizio grazie al quale gli utenti possono condividere foto in maniera più veloce

apple foto
Apple integra iCloud e Google Foto, per un trasferimento dati più immediato (Adobe Stock)

Prosegue senza sosta il lavoro da parte degli sviluppatori di Apple per semplificare il più possibile la vita ai propri utenti. Con un nuovo aggiornamento, il colosso di Cupertino si è concentrato principalmente sulla condivisione istantanea di foto e video con servizi di salvataggio cloud (es. iCloud o Google Foto, ma anche terzi).

A tal proposito, è stato da poco inaugurato un nuovo servizio che consentirà di velocizzare l’intero processo di condivisione, con tempi e passaggi da seguire ridotti. “Copiare video e foto da iCloud ad altri servizi partecipanti è ora più semplice. La procedura può richiedere dai 3 ai 7 giorni, necessari per verificare che abbia effettuato tu la richiesta di trasferimento” è il messaggio di avviso fornito da privacy.apple.com.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> App Immuni, cosa cambia col primo DPCM del governo Draghi

Apple, come funziona la condivisione foto rapida

iCloud
Ecco come funziona il tutto dopo l’ultimo aggiornamento (Adobe Stock)

Grazie a questo nuovo servizio, trasferire foto e video da Foto di iCloud ad un altro servizio di terze parti sarà ancor più semplice ed immediato. Apple ha spiegato per filo e per segno i passaggi da seguire, così da rendere la vita agli utenti ancor più semplice. Per prima cosa, bisogna collegarsi su privacy.apple.com ed accedere con l’ID Apple personale. A questo punto, spunterà la sezione Trasferisci una copia dei tuoi dati. Cliccandoci, servirà poi selezionare il servizio di terze parti su cui trasferire le foto e i video (Es. Google Foto).

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Anche Twitter lancia il “clone” di Clubhouse: sarà disponibile su Android

Bisognerà poi inserire i propri dati dell’account Google e la richiesta di trasferimento sarà completa. Apple stessa invierà 2 mail: una al momento della richiesta del trasferimento e l’altra al termine del processo. Il servizio è già disponibile in tutta l’Unione Europea, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera e Regno Unito. L’unico servizio che può ricevere i dati è (per ora) Google Foto, ma gli sviluppatori sono al lavoro per un’integrazione ancor migliore. Il colosso di Cupertino ha tenuto a ricordare che i file vengono trasferiti nei formati principali, ma non tutti i contenuti possono essere spostati correttamente (es. Live Foto, file RAW).