Apple, pensiero stupendo: una console ibrida per videogiochi

Un po’ pensiero stupendo, un po’ rumors. Apple pronta ad entrare nel mondo dei videogiochi, non certo per avere un ruolo secondario. E’ questa l’indiscrezione proveniente dalla community coreana Clien, secondo cui il Colosso di Cupertino starebbe lavorando a una console ibrida.

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

Il post asiatico afferma che Apple è alle prese con un nuovo SoC, non classificato nella serie A dei chipset della serie M, mentre l’hardware di base rientrerebbe nella linea ARM di Apple Silicon.

Apple, prima lo sviluppo degli M1X o M2

Apple, uno store (Adobe Stock)
Apple, uno store (Adobe Stock)

Il modello, leggermente più spesso e con un display più grande, includerebbe una CPU insieme ad una scheda video potenziata rispetto a quelle montate attualmente sugli iPhone e iPad.

LEGGI ANCHE >>> Rimodulazioni TIM, entrano in vigore da oggi alcuni importanti rincari

In aggiunta, la GPU avrebbe un supporto al ray tracing, rendendo così di fatto la console decisamente al passo coi tempi: si tratterebbe di un dispositivo con design ibrido sullo stile di Nintendo Switch, dunque con la possibilità di essere utilizzato in portabilità con un proprio schermo oppure essere collegato alla TV. Da qui il suo essere una console ibrida. I rumors continuano.

LEGGI ANCHE >>> Visitando il Castello di Dracula sarete anche vaccinati – VIDEO

Apple starebbe trattando con Ubisoft, un’azienda francese sviluppatrice e editrice, con sede centrale a Montreuil, per avere i titoli sul proprio store, o forse collegati in qualche modo a Apple Arcade. Come Assassin’s Creed Valhalla, Rainbow Six Siege, For Honor, Assassin’s Creed 2, Assassin’s Creed Syndicate, Rainbow Six Vegas 2, Hyper Scape, Anno 1800, Immortals Fenyx Rising, UNO.

Dopotutto, ciò di cui Apple Arcade ha veramente bisogno per portare anche i giocatori occasionali nella sua casa, sono alcuni titoli coinvolgenti, con una grafica migliorata.

A Cupertino si sviluppano sicuramente chip in grado di giocare, quindi perché non sviluppare anche una console dedicata? E’ una pista percorribile, visto che il Colosso avrebbe già dovuto lanciare nel 2020 un Mac incentrato sui giochi. Ciò che non è stato, potrebbe essere in un futuro prossimo, con una console ibrida, degna del nome di Apple.

Tempo al tempo, però. I rumors ci sono, e faranno anche rumore. Ma prima Apple deve completare lo sviluppo degli M1X o M2 per i futuri modelli di MacBook Pro. Poi, eventualmente, si penserà a quello che oggi rimane un solo un pensiero stupendo.