Apple Car di nuovo al centro di Cupertino: cosa c’è da sapere

Il dado è tratto. Ormai non ci sono più dubbi sull’entrata di Apple nel mondo delle automobili. Elettriche, naturalmente. Tutto sta a capire il quando. Anche se nuovi rumors ipotizzano l’arco temporale nel quale il colosso di Cupertino ha intenzione di rivoluzionare un mondo.

Apple Car (Adobe Stock)
Apple Car (Adobe Stock)

È probabile che Apple annuncerà una partnership strategica per i veicoli elettrici nel 2022 per gettare le basi per un rilascio di Apple Car nel 2025. Li rivela la nota Wedbush, società di investimento privata con sede a Los Angeles, che ha in gestione 2,4 miliardi di dollari e circa 6.000 clienti.

In una nota agli investor, Daniel Ilves entra nelle pieghe del piano di Apple di entrare nel settore delle automobili elettriche: “L’ingresso di Apple nel mercato potrebbe aggiungere 30 dollari per azione del mercato, c’è una probabilità dal 60% al 65% che Apple sveli il proprio veicolo autonomo entro il 2025”.

Apple Car, primo passo: la chiusura di una importante partnership

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

L’analista di Wedbush inquadra la situazione, spiegando così i tanti rumors sul colosso di Cupertino: “Negli ultimi sette anni abbiamo assistito a molti colpi di scena nelle ambizioni automobilistiche di Apple – continua – Il progetto Titan, come è stato conosciuto all’interno dei padiglioni di Cupertino, alla fine è stato notevolmente ridimensionato rispetto alla sua rampa iniziale alcuni anni fa, ma ora sembra essere di nuovo essere al centro dell’interesse”.

LEGGI ANCHE >>> Perché l’iPhone 13 usato costa ancora troppo? Un’indagine svela il “segreto” dei nuovi smartphone Apple

L’analista è fermamente convinto che Apple annuncerà un qualche tipo di partnership strategica per i veicoli elettrici nel 2022, poiché tale collaborazione sarà “il primo passo” verso l’uscita della prima, storica, automobile elettrica, griffata con la Mela morsicata più famosa al mondo.

LEGGI ANCHE >>> Bill Gates ha scelto la location: dove sorgerà il suo primo reattore nucleare

Preferiremmo vedere un partner Apple sul percorso dei veicoli elettrici a breve – continua Ilves – piuttosto che cammin facendo, una volta iniziati i lavori”. Ives mantiene il suo obiettivo di prezzo Apple di 185 dollari, che si basa su una valutazione della somma delle parti sulle stime 2022 degli analisti. Ciò include un multiplo 16x sui servizi a 1,3 trilioni di dollari e un multiplo 7x sul business hardware di Apple, a 2,1 trilioni di dollari.

Anche l’agenzia di stampa Bloomberg percorre questa strada. Ad alta velocità. Apple avrebbe accelerato i piani con l’obiettivo di lanciare la iCar (o Apple Car, non si sa ancora come si chiamerà ufficialmente) già nel 2025, con caratteristiche differenti, però, rispetto a quanto finora trapelato. Il progetto sarebbe infatti stato rivisto completamente per dar vita a un veicolo elettrico con sistemi di guida autonoma di Livello 5 Sae, quindi completamente automatizzato. Tante dicerie, poche ufficialità, quel che appare certo che l’Apple Car, o come diavolo si chiamerà, è (di nuovo) al centro del progetto.