Apple apre… la porta USB-C. Ecco il dispositivo su cui potrebbero essere montate!

Alla fine ha ceduto. Le pressioni dell’UE, d’altronde, sono state fortissime, reiterate, probabilmente deciso per la resa di Apple. Che si inchina alla porta USB-C.

USB C 20220626 cell
Apple, arrivano le prime porte USB C – Adobe Stock

Non sarà un iPhone ad averla in dote, anche se non passerà molto tempo prima che ciò accadrà, non nei prossimi Melafonini previsti per settembre, ma poco si manca. Saranno invece gli Air Pods 2 Pro. Almeno stando ai leak.

E’ questa l’indicazione di una nuova, enorme, perdita sui gadget di casa Cupertino: i nuovi AirPods Pro di Apple debutteranno con una serie di aggiornamenti tra cui audio migliore, ricarica rapida, rilevamento della frequenza cardiaca. E, fra le altre specifiche, anche la porta USB-C.

Air Pods 2 Pro: ci sarà un nuovo design, oppure no?

Apple 20220626 cell
Apple – Adobe Stock

Ai tempi, il dispositivo di Apple erano i migliori su piazza, poi soppiantati in pratica dai suoi eredi, gli AirPods 3, in termini di qualità del suono, ma anche da altri competitor. Così Apple, numero uno per distacco nel segmento delle cuffie, ha deciso per il loro rilancio. Le importanti novità provengono da una fonte affidabile, il noto 52Audio.

Di recente, 52audio è quello che ottenuto maggiori informazioni sul nuovo Apple AirPods Pro 2. Fra gli aggiornamenti, il sistema di confezionamento SiP aggiornato, il chip H1 che supporta la cancellazione attiva del rumore autoadattativa e una funzione “Trova il mio” migliorata. Fra le funzioni ci sarebbero il rilevamento della frequenza cardiaca, gli apparecchi acustici, e la porta USB-C, naturalmente, per una migliore compatibilità e la ricarica rapida ottimizzata.

Sempre 52Audio afferma che sarebbe in arrivo un nuovo grande aggiornamento SiP, che dovrebbe migliorare la qualità audio complessiva di AirPods Pro aggiungendo al contempo una nuova cancellazione attiva del rumore auto-adattativa.

Secondo quanto riferito, il colosso di Cupertino porterà anche il supporto per una migliore funzione “Trova il mio”. Il chip dovrebbe anche migliorare il consumo energetico e prestazioni migliori, incluso forse l’uso di un nuovo codec audio Bluetooth LC3 che è stato individuato in iOS 16.

Le immagini relative al design, peraltro condivise, sembrano suggerire che l’estetica delle cuffie non cambierà. Una notizia non di poco conto, che va in contrasto con la fuga di notizie di un altro autorevole “personaggio tecnologico”, Mark Gurman di Bloomberg, che lo scorso anno asseriva che Apple stava testando un nuovo design in grado di ridurre o addirittura eliminare lo stelo.

Il rapporto 5aaudio, invece, afferma che AirPods Pro 2 includerà anche il rilevamento della frequenza cardiaca, una funzionalità che è stata precedentemente trapelata insieme alla possibilità di un qualche tipo di rilevamento dell’attività utilizzando sensori di movimento. A luglio, il mese previsto per l’uscita, se ne saprà di più. E con certezze in mano.