Android 13 punta (anche) sulla Modalità Riposo con una novità utilissima

Il nuovo software di sistema Android 13 porterà con sé una novità utilissima anche per ciò che riguarda la Modalità Riposo. Ecco tutti i dettagli a riguardo

Sale l’attesa per Android 13, nuovo sistema operativo di Big G che verrà spulciato in tutti i suoi dettagli nel corso del Google I/O 2022 in programma oggi e domani. Come al solito, l’azienda di Mountain View ha lavorato ad una serie di novità molto utili e che sicuramente faranno molto piacere agli utenti.

android 13 20220510 cellulari.it
Stando a quanto emerso, c’è una interessante novità che verrà integrata nella Modalità Riposo con Android 13 (screenshot)

Tra le altre cose, verrà integrata un’aggiunta utilissima per ciò che riguarda la Modalità Riposo. A svelare in anteprima la notizia gli esperti di 9to5Google, secondo cui arriverà uno strumento utile per agevolare il riposo dei consumatori.

Modalità Riposo con Android 13, grossa novità in arrivo

android 13 20220510 cellulari.it
Come si può vedere, sarà possibile scegliere tra diverse modalità di oscuramento dello sfondo. Fino ad arrivare al nero assoluto (Screenshot)

Secondo quanto rilevato da 9to5Google, con Android 13 arriverà una interessante modifica per la Modalità Riposo. Nello specifico, Big G ha pensato di introdurre il cosiddetto Sfondo Nero. Quando si attiva la modalità, tra le altre cose si potrà oscurare il background a proprio piacimento. E si va da una scala iniziale piuttosto lieve alla soluzione più estremo, dove è il colore nero a dominare. Stiamo comunque parlando di una feature opzionale, che potrà essere attivata o disattivata a piacimento dal singolo consumatore.

Ancora non è chiaro se questa possibilità sarà un’esclusiva di Android 13 o se verrà allargata anche alle versioni precedenti del sistema operativo. Sicuramente tutti i dettagli verranno svelati nel corso delle prossime ore, quando si terrà l’evento Google I/O 2022. A partire dal prossimo autunno, poi, si procederà col rollout a livello globale del software di sistema. Probabilmente si partirà dalla nuova serie Pixel, dando tempo agli altri marchi che utilizzano Android di personalizzare il tutto a proprio piacimento. Un po’ come già successo con Android 12 e con tutte le versioni precedenti del robottino verde. Non rimane che attendere per togliersi ogni dubbio a tal proposito, con l’ufficialità data da Big G stessa.