Android 12 punterà tutto sul design: come cambia (in meglio) il widget meteo

L’ultima versione dell’app beta Google porta con sé una bella sorpresa: si tratta del nuovo widget meteo di Android 12, esteticamente gradevolissimo e pienamente conferme al Material You.

widget meteo Android 12
Importanti novità grafiche nell’ultimo aggiornamento dell’app beta Google (AdobeStock)

È il giorno di Android 12, con tutte le sue novità funzionali e soprattutto estetiche. Google ha finalmente avviato le manovre di rilascio della nuova versione del “robottino verde” a beneficio dei Pixel già esistenti, mettendo un punto esclamativo su un lavoro condotto da svariati mesi.

L’interfaccia grafica degli smartphone e tablet aggiornati non solo risulta più armonica e gradevole, ma soprattutto arricchita da widget un po’ più curati ed esteticamente di sicuro impatto. Lo dimostra d’altronde l’ultima versione dell’app beta Google, la quale porta con sé il bellissimo widget meteo ispirato al concetto cardine del Material You. L’immagine che riportiamo appresso evidenzia l’enorme salto generazionale compiuto dai widget di Android e la speranza è che gli sviluppatori di terze parti si adeguino quanto prima alle linee guida del linguaggio estetico su cui è improntato il nuovo Android 12.

LEGGI ANCHE >>> Instagram, c’è un dato che preoccupa sempre di più la piattaforma

Come avere il nuovo widget meteo di Android 12

widget meteo Android 12
Il nuovo widget meteo di Android 12 (Screenshot PhoneArena.com)

Per avere il nuovo widget meteo dell’app Google sarà necessario disporre dell’ultima versione beta 12.41 dell’app (il cui rilascio è già in corso nel Play Store), oltre che avere installato la major release del “robottino verde” sullo smartphone o tablet in utilizzo. Appare evidente, insomma, che i primi a poter mettere le mani sul bellissimo widget meteo saranno innanzitutto i possessori degli smartphone Pixel.

LEGGI ANCHE >>> Volete assumere un Hacker? Una ricerca vi dice quanto vi costerebbe

Il nuovo widget mostra in grassetto la temperatura attuale, minima e massima per giorno, oltre che informazioni accessorie come la posizione. Ma a colpire è soprattutto la pulizia estetica, la stretta aderenza con le colorazioni dominanti dello sfondo (una caratteristica distintiva di Android 12) e quel minimalismo che effettivamente tanto mancava ai widget di Android. Bastava poco per svoltare e finalmente Big G pare aver trovato la chiave giusta per impreziosire l’estetica del suo popolarissimo sistema operativo mobile.