Android 12 punta tutto sul gaming: diverse le novità in arrivo

Con Android 12, ci saranno una serie di novità che daranno grande risalto al gaming. Vediamo cos’ha in mente Google

android 12 gaming
Android 12 si concentra sul gaming, e ha in mente alcune novità molto interessanti (Pixabay)

Negli ultimi anni, il gaming è arrivato anche nel mondo degli smartphone. Sempre più spesso, i vari colossi presenti sul mercato stanno puntando su questo settore, introducendo alcune novità volte a rendere l’intera esperienza più godibile e coinvolgente. In questo senso, pare che con Android 12 ci saranno delle aggiunte molto interessanti.

Stando a quanto riferiscono gli esperti di XDA, infatti, verrà data maggior peso ai controller di terze parti, fin qui molto deludenti e incompleti a livello di esperienza. Dovrebbe essere introdotta una vibrazionecompletamente rivista e di molto migliorata, che offrirà agli utenti un feedback stravolto rispetto a quanto accade oggi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Realme X9 Pro scalda i motori con il chip Dimensity 1200 e fotocamera super

Android 12, le novità pensate per il gaming

android trucco
Verrà introdotta la vibrazione nei controller di terze parti, così da offrire un’esperienza completa (Adobe Stock)

Se siete appassionati del gaming su mobile, Android 12 ha in mente alcune sorprese per voi. Come spiegato dagli esperti di XDA, infatti, pare che gli sviluppatori siano pronti a rilasciare alcune feature aggiuntive che renderanno l’intera esperienza più godibile. Si parla innanzitutto di una vibrazione rivista per i controller di terze parti, ad oggi parecchio incompleta o addirittura assente. L’API per il rumble è infatti molto poco sofisticata, in quanto gli sviluppatori non hanno inserito ancora nessun controllo su alcuni parametri chiave.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Netflix da record: oltre 200 milioni di abbonati, ma la concorrenza spinge

È per questo motivo che i giochi stessi per mobile rinunciano spesso ad inserire la vibrazione. XDA ha però individuato alcune modifiche al codice sorgente di Android 12, che pare siano volte proprio a migliorare questo problema. Aspettiamoci quindi delle modifiche importanti già a partire dalle prossime settimane.