Anche Apple costretta a tagliare sul personale

Dopo aver annunciato lo stop allo sviluppo di Bento, FileMaker, sussidiaria di Apple, si trova ora costretta a licenziare 20 dipendenti tra addetti alle vendite e al supporto tecnico.

Dopo aver annunciato lo stop allo sviluppo di Bento, FileMaker, sussidiaria di Apple, si trova ora costretta a licenziare 20 dipendenti tra addetti alle vendite e al supporto tecnico.

Pensato principalmente per il mercato consumer, Bento è un noto software per la gestione dei database. L’app è disponibile anche su App Store, ma presto non potrà più ricevere aggiornamenti. Bento, infatti, non ha mai avuto il successo sperato, soprattutto nelle versioni per dispositivi portatili, e una delle cause del suo fallimento è individuabile nella maggior attenzione di FileMaker verso FileMaker Go, l’app sorella dalle funzionalità avanzate. La decisione, tanto dura quanto inevitabile, costerà il posto di lavoro a 20 professionisti del settore, alcuni con esperienze decennali.

FileMaker Go consente agli utenti di operare da remoto su iPhone e iPad con i database di FilerMaker Pro per svolgere diversi tipi di attività. Come le relazioni con i clienti, la registrazione di eventi dalla location e il controllo dello stato di un progetto. FileMaker Go offre inoltre un’ampia scelta di soluzioni integrate pronte per l’uso, da personalizzare in base alle proprie esigenze specifiche.