5G in Italia: importante stretta di mano in vista tra Iliad e WindTre?

Secondo alcune indiscrezioni lanciate nelle scorse ore da Reuters, WindTre e Iliad potrebbero creare una joint venture per portare il 5G in tutta Italia

Iliad e WindTre sarebbero vicine alla ratifica di un importante accordo per estendere la copertura delle reti 5G in tutta Italia. L’indiscrezione è stata lanciata in queste ore dall’agenzia di stampa Reuters e, qualora effettivamente confermata dalla realtà fattuale, imprimerà una svolta radicale sull’implementazione delle reti mobili di quinta generazione nel nostro territorio.

WindTre Iliad copertura 5G Italia
Vicino un accordo tra WindTre e Iliad per il 5G? (AdobeStock)

A sussurrare tale possibilità sono state due fonti vicine alla materia oggetto dell’accordo, i cui effetti potrebbero apprezzarsi anche e soprattutto a beneficio delle zone più remote dello stivale, vale a dire quelle tagliate fuori, almeno per il momento, da qualsivoglia copertura delle reti 5G.

Grazie all’accordo tra Iliad e WindTre, i due operatori condivideranno infatti vicendevolmente i costi di implementazione delle reti mobili di quinta generazione. Risultato di tale intesa sarà una joint venture appositamente creata dall’operatore unico e Iliad e condivisa al 50% tra i due gestori, il cui valore potrebbe toccare tra i 600 e i 900 milioni di euro. Questa joint venture si farà carico dei costi necessari per portare il 5G in Italia con particolare riguardo alle zone meno servite del paese, estendendo così in modo radicale la copertura alle reti mobili di quinta generazione. WindTre, dal suo canto, metterà a disposizione le 7.000 antenne 5G già attive sul territorio italiano, che numeri alla mano sono già in grado di fornire una copertura in 5G al 27% della popolazione.

5G in Italia: l’accordo WindTre – Iliad garantirà copertura nelle zone meno servite

WindTre Iliad copertura 5G Italia
WindTre e Iliad potrebbero creare una joint venture condivisa al 50% il cui valore potrebbe aggirarsi tra i 600 e i 900 milioni di euro (AdobeStock)

L’accordo tra Iliad e WindTre rappresenterà, ove effettivamente confermato, un passaggio cruciale per imprimere una accelerazione importante nello sviluppo del 5G in Italia, dopo la buona piattaforma hardware rappresentata dalla moltitudine di smartphone 5G disponibili anche nei settori più economici del mercato mobile; nell’ultimo periodo, peraltro, sono nati diversi tablet in 5G, tra cui il Galaxy Tab S7 FE in promozione e il più recente iPad Air 5.

Malgrado l’apparenza, la stretta di mano tra i due operatori non deve sorprendere ma conferma anzi il clima positivo e propositivo sorto tra i due operatori da ormai qualche anno a questa parte. La patnership, infatti, rinsalderebbe ancor di più il rapporto tra WindTre e Iliad dopo che l’azienda capitanata dall’amministratore delegato Benedetto Levi aveva stipulato un accordo di roaming per utilizzare le reti WindTre nelle località più remote d’Italia, estendendo così ulteriormente la propria copertura.