YouTube, vi regalano l’abbonamento: con questo trucchetto lo pagate una miseria

Da quattro anni è presente in Italia, accontentando tutti quegli internauti che non si accontenta di guardare un video su YouTube, vogliono di più e si sono affidati all’antico YouTube Red, ora semplicemente Premium.

E’ uno dei servizi a pagamento di Google, che fornisce contenuti streaming senza pubblicità, per tutti i video di YouTube. Ma anche riproduzioni offline e in background di video su dispositivi mobili. Non solo.

Youtube - Cellulari.it 20220921
Youtube Premium, come averlo quasi gratis- Cellulari.it

E’ uno strumento ad hoc per gli appassionati di musica (in streaming), molto utilizzato a livello globale, visto che il servizio è accessibile, oltre che in Italia, anche negli Stai Uniti (ovviamente), ma anche in Australia e in Nuova Zelanda, Messico e Corea del Sud, Canada, Colombia e Regno Unito, Irlanda, Germania, Austria, Francia, Spagna, Russia, Svezia, Norvegia e Finlandia.

Un trucchetto per andare ben oltre il 50% di sconto (per gli studenti)

Ha un costo di 11,99 al mese, previo un mese gratuito, entro il quale si può decidere se pagare, oppure no. Con l’abbonamento famiglia si paga 17,99 al mese (sempre con un mese di prova gratuita) ma si possono aggiungere fino a cinque membri del gruppo Famiglia (età minima 13 anni) residenti però nella stessa abitazione. L’altra promo è riservata agli studenti idonei, per i quali c’è una verifica annuale obbligatoria: classico mese di prova, annullabile in qualsiasi momento, poi 6,99 al mese, praticamente la metà.

Youtube Music - Cellulari.it 20220921
Youtube Music – Cellulari.it

Oltre che i video senza la pubblicità, è possibile il loro download, salvandoli per guardarli in qualsiasi momento, offline. Oppure tramite l’apposita applicazione, scaricabile e ascoltabile senza interruzioni.

Ma c’è un modo legale che va ben oltre il 50%, si arriva a malapena a un euro. Come? Pagando cime se si fosse in India (dove il servizio costa 1,6 euro), oppure in Turchia, dove YouTube Premium sfiora appena l’euro. Come pagare da questi paesi se si è in Italia?

Con le tre lettere magiche che unite formano la parola VPN, è una rete privata virtuale, letteralmente instaurata come connessione tra soggetti che utilizzano, come tecnologia di trasporto, un protocollo di trasmissione pubblico e condiviso, come ad esempio la suite di protocolli Internet.

In pratica le VPN garantiscono diversi tipi di protezione dei dati, tra cui confidenzialità, integrità, autenticazione e protezione dagli attacchi replay. Il tutto legalmente, intendiamoci, in quanto il loro scopo è quello di offrire alle aziende, le stesse possibilità delle linee private a noleggio, ma sfruttando reti condivise pubbliche, ma a un costo minore.

Ce ne sono talmente tante sia su Android che su iOS, che non c’è bisogno di elencarle, ma soltanto l’imbarazzo della scelta. Sono tutte legali e, soprattutto, gratuite. Al massimo farete una settimana di prova, ricordandovi di annullare l’abbonamento prima della scadenza. Non vi toglieranno un euro. Quell’euro che potrete investire per YouTube Premium.