XXY, l’educazione sessuale diventa a portata di touch

Grazie ad XXY, gli adolescenti avranno la possibilità di migliorare le proprie conoscenze sui rischi derivanti da esperienze non protette attraverso uno strumento moderno e facilmente accessibile.

XXY è la prima app a portare il delicato tema dell’educazione sessuale su smartphone e tablet. L’idea è stata realizzata dall’associazione Modavi Onlus con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Poliiche Sociali, e ha visto la partecipazione di programmatori informatici, ginecologi, andrologi, psicologi e psicoterapeuti.
Il software è disponibile gratuitamente per terminali Android ed iOS. Una volta installato, l’utente avrà a disposizione un’intera area per le domande e le risposte sulla sessualità, sull’adolescenza e sulle malattie sessualmente trasmissibili.
Grazie ad XXY, gli adolescenti avranno la possibilità di migliorare le proprie conoscenze sui rischi derivanti da esperienze non protette attraverso uno strumento moderno e facilmente accessibile. L’avanzare delle nuove tecnologie, amate soprattutto dai giovanissimi – spiega Irma Casula, presidente di Modaviimpone l’esigenza di coniugare anche la prevenzione, e quindi l’informazione, con nuovi strumenti di comunicazione. XXY e’ l’educazione sessuale che si fa a portata di smartphone: tecnologico, ovviamente conciso, ma anche estremamente accurato nella forma e nei contenuti“.
L’app XXY fa parte del progetto “Vivere il sesso consapevolmente” finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.