WhatsApp, in arrivo una utilissima novità extra per non far vedere l’ultimo accesso

Continuano ad arrivare novità sul fronte WhatsApp. Il team di sviluppatori ha appena rilasciato una nuova feature legata all’ultimo accesso visibile dagli altri utenti

Se ancora oggi WhatsApp viene considerata la piattaforma di messaggistica numero uno al mondo, molto lo si deve al continuo lavoro svolto da parte del team di sviluppatori. L’idea è quella di fornire un servizio il più possibile aggiornato e al passo coi tempi, che possa soddisfare le esigenze dell’utenza in tutto e per tutto.

whatsapp 20220620 cellulari.it
Grazie all’ultimo aggiornamento di WhatsApp, sarà possibile nascondere il proprio ultimo accesso solo ad un determinato numero di contatti (Adobe Stock)

Proprio a tal proposito, nelle scorse ore è stata finalmente rilasciata una feature utilissima per ciò che riguarda il controllo della propria privacy. Sarà possibile inserire alcune limitazioni al proprio ultimo accesso, grazie all’opzione “I miei contatti tranne”. Il tool era già stato mostrato in anteprima lo scorso aprile, quando venne rilasciato in fase di beta.

WhatsApp, ultimo accesso non visibile solo ad alcuni utenti con questa feature

whatsapp 20220620 cellulari.it
La feature è in fase di rollout globale e sarà presto disponibile per tutti, anche in Italia (Adobe Stock)

Almeno fino ad oggi, quando si decide di rendere il proprio accesso non visibile ci sono le tre opzioni: Tutti, I miei contatti o Nessuno. Con il nuovo aggiornamento ora in fase di rollout globale, sarà possibile selezionare anche “I miei contatti tranne”. Così gli utenti avranno un controllo ancor più capillare, per un rispetto assoluto della propria privacy personale. La feature consentirà infatti di disattivare l’accesso solo per determinate persone, bloccando anche l’immagine del profilo, le informazioni personali e lo stato per i singoli utenti. 

Per accedere sin da subito alle nuove impostazioni, basta cliccare su Account e poi Privacy. Il consiglio è di accedere al Play Store di Google o all’App Store di iOS per controllare se è già disponibile l’ultima versione aggiornata dell’app. In caso contrario, non rimane che attendere qualche giorno. Questa è solo l’ultima delle tante funzionalità introdotte dal colosso di Zuckerberg per salvaguardare la privacy dei propri utenti. E ce ne sono tante altre in cantiere che, con ogni probabilità, vedranno la luce nei prossimi mesi.