WhatsApp diventerà presto a pagamento? Ecco cosa c’è di vero

Negli ultimi giorni, si sta parlando con sempre più insistenza della possibilità che WhatsApp diventi a pagamento. Ecco cosa c’è di vero a riguardo

Oltre alle continue funzionalità in aggiunta e agli aggiornamenti rilasciati dal team di sviluppatori, WhatsApp rimane una delle piattaforme di messaggistica più utilizzate al mondo perché è gratuita. Chiunque può accedervi e iniziare a scrivere ad altre persone immediatamente, semplicemente registrando il proprio numero di telefono.

whatsapp 20220423 cellulari.it
Secondo quanto emerso in rete, presto WhatsApp potrebbe introdurre una versione aggiuntiva a pagamento (Adobe Stock)

Presto però qualcosa potrebbe cambiare. O almeno, è quanto si vocifera in rete. Pare infatti che l’azienda di Zuckerberg stia pensando di introdurre una versione a pagamento, ma varrà anche per gli account privati? Fortunatamente no, si tratta di un’esclusiva dei Business.

WhatsApp a pagamento, ma solo per gli account Business

whatsapp 20220423 cellulari.it
Ma si tratterà di una versione facoltativa e legata esclusivamente agli account Business. Ecco tutti i dettagli già emersi a riguardo (Adobe Stock)

WhatsApp ha intenzione di introdurre una versione a pagamento del proprio servizio, ma solo per gli account Business. E non si tratterà di un obbligo, ma di una soluzione extra che include più funzionalità e vantaggi per e aziende. Ad aver lanciato la notizia in anteprima ci hanno pensato gli esperti di WABetaInfo, secondo cui sarà possibile collegare fino a dieci dispositivi su uno stesso account (tra le altre cose).

Il focus del team di sviluppatori continua a rimanere sulla sezione business di WhatsApp. Arriverà presto anche un restyling della schermata Dispositivi Collegati, con un’interfaccia ancor più semplice ed intuitiva da utilizzare. Sarà addirittura possibile interagire con i clienti di un’azienda all’interno della stessa chat.

Per quanto riguarda i profili privati, invece, non sono previsti cambiamenti di alcun genere sotto questo aspetto. Il servizio continuerà a rimanere gratuito, con tutti i suoi strumenti inclusi, con tanti aggiornamenti che sono in fase di sviluppo e che verrano lanciati nelle prossime settimane. Nulla da temere, dunque, per tutti coloro che già stavano pensando di migrare su altre piattaforme di messaggistica pur di non pagare un canone mensile (o annuale) per chattare con i propri contatti.