Whatsapp: correte a fare il backup, rischiate di perdere tutto

Una delle prime cose da fare quando si crea un account su WhatsApp è attivare il backup periodico. Se non lo avete fatto, vi consigliamo di effettuarne uno ora per non rischiare di perdere tutti i dati

Al giorno d’oggi, WhatsApp non può essere definita una semplice piattaforma di messaggistica. Tutte le varie funzionalità messe a disposizione degli utenti la rendono infatti uno strumento fondamentale anche per chiamare, videochiamare, scambiarsi contenuti multimediali e documenti (ma non solo).

whatsapp backup 20221016 cellulari.it
Effettuare backup su WhatsApp è importante, altrimenti rischiate di perdere tutti i dati (Adobe Stock)

C’è chi utilizza il servizio di Zuckerberg come fosse una sorta di spazio d’archiviazione. Tutte le foto, i video e i contenuti audio inviati vengono infatti salvati all’interno del sistema. Ma se si perde il telefono o si cancella l’app, ogni dato verrà perso. Ecco perché è importante effettuare backup periodici, così da avere tutto al sicuro.

Come fare un backup su WhatsApp in pochi e semplici passaggi

whatsapp backup 20221016 cellulari.it
Ecco cosa c’è da sapere a tal proposito e come fare da iOS e da Android (Adobe Stock)

Se siete in possesso di un account attivo su WhatsApp, vi consigliamo di effettuare backup periodicamente per non rischiare di perdere tutto. Bastano infatti pochi minuti per attivare il tutto e salvare la mole di file nella memoria cloud. Ma non solo, perché potete anche sfruttare il backup stesso per ripristinare le chat – e tutti i contenuti al loro interno – nel caso acquistiate un nuovo telefono.

Ma come si fa nello specifico ad effettuare ciò? Da Android, dovete per prima cosa andare su Impostazioni e quindi Chat. Troverete qui in fondo il pulsante Backup delle chat, da cliccare per accedere alla sezione vera e propria dedicata al salvataggio dei dati. Qui potrete decidere di collegare l’account di Google Drive, così da avere tutto sempre a portata di mano. A questo punto, non dovrete far altro che cliccare su Esegui Backup e aspettare che il processo si completi.

Discorso simile da iPhone, con l’unica differenza che il backup viene effettuato online sui server di iCloud. Se ancora non avete un account, potete crearne uno proprio per l’occasione. Vi consigliamo, prima di far partire il backup vero e proprio, di spuntare la levetta Includi video. In pochi la notano, ma è fondamentale. Se vi dimenticate di compiere quest’azione, potreste perdere tutti i contenuti video salvati. Un ultimo importante punto, che vale sia per iOS che per Android: attivate i backup periodici (giornalieri, settimanali o mensili) per essere sicuri di non perdere nulla.