Whatsapp: come abbassare immediatamente i consumi, ci riuscite con pochissimi click

Come facevamo prima dell’arrivo di WhatsApp? la domanda scherzosa ha un fondo di verità, perché attualmente è la app tra le più utilizzate sui cellulari e non solo. Comunicare tramite questa app è diventata non solo un’abitudine in ambito personale, ma sono milioni le persone che ogni giorno la utilizzano anche per lavoro. Da quando nel 2009 è apparsa sul mercato, WhatsApp ha rappresentato una vera e propria svolta nel mondo della comunicazione, ed attualmente risultano oltre un miliardo gli utenti che la utilizzano.

Oggi l’app è di proprietà di Meta, la società di Mark Zuckerberg proprietaria anche di Facebook che ha preso il controllo anche di Instagram, provocando spesso critiche sulla questione delle difficoltà al sopraggiungere di problemi tecnici che in alcuni casi possono rendere inaccessibili tutte le piattaforme. Ed è proprio di una delle questioni più dibattute che parliamo oggi, quella legata ai consumi della app. 

Whatsapp (Foto Canva)
Whatsapp (Foto Canva)

La grande comodità e rivoluzione che ha portato WhatsApp nel mondo della comunicazione, riguarda la possibilità di scambiare messaggi istantaneamente, sia di testo che video/audio. Con il sopraggiungere delle chiamate vocali e delle videochiamate, è possibile utilizzare questa app in moltissime situazioni, anche lavorative, tagliando le problematiche di tempo e luoghi per incontrarsi.

Quanto consuma WhatsApp?

La base però, senza la quale non è possibile usare WhatsApp, è avere una connessione Internet, che sia dati o wireless poco importa. Se non si è connessi, WhatsApp non funziona, ed i messaggi inviati e ricevuti rimarranno in una sorta di limbo e di attesa fino a quando non si torna online. Ma quanto consuma WhatsApp in termini di soldi, ma anche di dati e spazio?

Per quanto riguarda ad esempio le videochiamate, che sono molto utilizzate, per farlo senza consumare giga l’unico modo è collegarsi a una rete Wi-Fi. Generalmente una chiamata vocale consumerà circa 1,5 Mb al minuto e circa 90 Mb in un’ora, mentre la videochiamata può consumare dai 4,5 Mb in bassa qualità al minuto, fino ai 22,5 Mb al minuto in alta qualità; per le videochiamate di gruppo si può arrivare a consumare da 1,5 Gb all’ora fino a 1,8 Gb. Ma a consumare spazio sono soprattutto audio, foto, video e documenti. Come fare allora per risparmiare?

Risparmio dati WhatsApp
Risparmio dati WhatsApp (Cellulari.it)

Insomma, per quanto riguarda le app, il fattore consumo di denaro e di spazio sono strettamente legati. Ma come tutte le app, anche WhatsApp contiene molte funzioni che non tutti conoscono, ma che possono aiutarci a limitare notevolmente i consumi. Ecco cosa fare, quindi, seguendo questi semplici passaggi che con pochi click faranno davvero la differenza. Anzitutto aprite WhatsApp e andate su Impostazioni, andate su Spazio e dati, ed attivare cliccando su “Usa meno dati per le chiamate”, quindi impostare WiFi su foto/audio/video e documenti, ed infine andare su “Qualità caricamento media” e mettere il flag su Risparmio dati.