WhatsApp abbandona alcuni smartphone nel 2021: ecco quali

WhatsApp potrebbe non essere più disponibile su alcuni smartphone. Questa sembra essere la decisione presa dagli sviluppatori

WhatsApp
WhatsApp esclude alcuni smartphone (pixabay)

A partire dal 2021 l’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo, WhatsApp, potrebbe vedere delle limitazioni. A quanto sembra ci sono alcuni rumor che annunciano l’incompatibilità dell’app con alcuni dispositivi.

Anche se è bene aggiungere che non si tratta di una vera e propria novità, infatti già si è presentata nel corso del 2020.  Lo scopo degli sviluppatori di WA è quello di concentrare le proprie risorse insieme ai principali upgrade, solo ed esclusivamente sugli smartphone di ultima generazione.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Holly e Benji su Amazon Prime Video, disponibili due film in streaming

WhatsApp e la decisone di escludere alcuni smartphone

WhatsApp
WhatsApp esclude alcuni smartphone (pixabay)

Si tratta di una pratica già iniziata nel 2020, quando l’applicazione è stata eliminata da diversi dispositivi per una serie di motivi. Uno dei maggiori esempi è dato dal Windows Phone.  Infatti, visto che la versione del sistema operativo di Microsoft in questione è ormai poco utilizzato, la piattaforma ha deciso di eliminare l’app dai suddetti device.

Inoltre ci sono anche novità per quanto riguarda smartphone come gli iPhone e gli Android. Per esempio, per quanto riguarda gli smartphone Android, la chat non è più disponibile sul device in cui sono presenti versioni dell’OS inferiori alla 2.3.7. Per quanto riguarda il mondo Apple, WA prevede la definitiva eliminazione per tutte le versioni dall’iPhone 6 in giù. Voci di corridoio che girano ancora oggi indicano la compatibilità anche su iPhone 6S e su iPhone 7.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Instagram down da diversi minuti, il social network non funziona

Inoltre si aggiunge anche un aggiornamento per gli smartphone Android. All’interno di questi la chat non è più utilizzabile sulle versioni degli smartphone inferiori alla 3.0. Non resta che sperare. L’unico modo per scoprire se, i dispositivi che si possiedono, fanno parte o meno dell’aggiornamento appena descritto è quello di attendere il suo effettivo rilascio.