Il 45% dei videogiocatori su smartphone ha iniziato durante la pandemia

I videogiocatori su smartphone sono in continua crescita e attualmente sono la maggioranza dei giocatori totali. Anche grazie alla pandemia.

Smartphone gaming
45% dei nuovi videogiocatori mobile hanno iniziato in pandemia (Pixabay)

Il Covid-19 ha certamente cambiato e in modo netto il nostro modo di vedere il mondo. Da quando la pandemia è iniziata, tante persone sono morte, molti si sono ammalati, in tanti hanno perso il lavoro e parecchie persone non riescono più a trovare un certo equilibrio psicofisico. In tanti hanno iniziato a cercare dei modi di intrattenersi come potevano. Molti hanno fatto o rinnovato l’abbonamento ad alcuni servizi in streaming come Amazon Prime Video e Netflix. In moltissimi poi hanno iniziato o aumentato le ore giornaliere passate ai videogames. Dovendo restare confinati tra le quattro mura di casa propria, molti hanno voluto iniziare a lanciarsi in avventure sempre più interessanti e particolari, magari in compagni di amici e parenti con cui non è possibile incontrarsi da vicino. E questa nuova mole di videogiocatori si è buttata soprattutto sui videogiochi per smartphone. 

LEGGI ANCHE >>> iPhone 13, previsto anche un foldable? Ecco cosa dicono i rumors finora

Il 45% dei videogiocatori su smartphone ha cominciato in lockdown

Smartphone gaming Minecraft

Parliamo del mobile gaming, un certo tipo di intrattenimento che è sempre più popolare e diffuso. In tantissimi infatti ogni girono utilizzano il proprio smartphone per giocare. Col tempo questi dispositivi sono diventati sempre più potenti e perforanti, le batterie sempre più grandi e gli schermi sempre più belli da vedere. Ormai è possibile andare su Facebook, Whatsapp, Instagram e Amazon con la maggioranza assoluta dei dispositivi. E con il resto della potenza? Si gioca!

LEGGI ANCHE >>> Scrivere su carta è meglio che su tablet: ecco perché

Secondo quanto riportano i media indiani, dei nuovi videogiocatori che sono nati con la pandemia, il 45% delle persone si è buttata subito sul mobile gaming, quindi utilizzando uno smartphone. Una cifre sicuramente molto alta che si aggiunge ai milioni di videogiocatori in tutto il mondo che ogni giorno utilizzano il proprio smartphone per giocare. Sicuramente più economico di una console o un pc, in tanti stanno usando sempre di più il proprio cellulare.