Tutti pazzi per Call of Duty: Warzone. Sì, ci sarà la versione mobile

L’inevitabile conseguenza della popolarità. Proprio durante la pandemia da Coronavirus, un videogioco sparatutto in prima persona Battle Royale free-to-play sviluppato da Infinity Ward, Treyarch e Raven Software, riuscì a portare la luce nel buio creato dal lockdown.

Call of Duty: Warzone per PlayStation 4. Call of Duty: Warzone Xbox One e Microsoft Windows come DLC stand-alone gratuito di Call of Duty: Modern Warfare. Call of Duty: Warzone per PlayStation 5 e Xbox Series X/S in versione next-gen. Ci sarà anche un Call of Duty: Warzone, versione mobile. Sia per iOS sia per Android.

Call of duty 20220312 cell
Call of Duty – Adobe Stock

Se ne parlava già da un po’, nessuna sorpresa. Ma un conto è aspettare il fatidico sì, un altro è esserne certi. E’ proprio Activision Blizzard, appena entrata nella famiglia allargata di Microsoft ad uscire allo scoperto.

Due tipologie di annunci, in uno solo. Caccia al Team per COD: Warzone

Call of Duty 20220311 cell 2
Call of Duty: Warzone – Adobe Stock

La sorpresa, semmai, è il contenuto dell’annuncio ufficiale, molto più simile a quelle offerte di lavoro, che una volta si leggevano sui giornali. Ma nel 2023 si usano i portali ufficiali, quelli proprio di Call of Duty. “Stiamo creando una nuovissima esperienza mobile AAA che porterà l’azione emozionante, fluida e su larga scala di Call of Duty: Warzone ai giocatori in movimento”.

In realtà di tratta due due tipologie di annunci in un unico lungo articoli. Nella prima Activision Blizzard conferma l’esperienza mobile sia per i patiti di Melafonini sia per gli amanti del Robottino Verde. La seconda, è che serve manovalanza tecnica.

Unisciti al nostro team in crescita – continua la nota ufficiale – in questa missione ambiziosa. Stiamo cercando più operatori di alto livello in tutti gli aspetti dello sviluppo di giochi per dispositivi mobili – specificano da Activision Blizzard – questa esperienza multiplayer su larga scala è stata realizzata in modo nativo per dispositivi mobili con una tecnologia all’avanguardia, progettata per intrattenere i giocatori di tutto il mondo per molti anni a venire”.

Dai ruoli di produzione all’ingegneria, design, arte, marketing e altro, COD apre le porte a tutti quelli che sono pronti per soddisfare l’esigenza e l’esperienza di chi vuole quello sparatutto anche sugli smartphone. “Stiamo cercando abili creatori di giochi – conclude – fan appassionati e persone davvero fantastiche da inserire nel nostro team eterogeneo, ispirato a offrire la prossima esperienza di gioco mobile di livello mondiale a fan”.

L’annuncio di COD: Warzone, versione mobile, è stato fatto. Ora non resta che capire le tempistiche e altre speculazioni, magari qualche trailer mozzafiato, in perfetto stile Call of Duty.