Telecom Italia potenzierà il suo 5G: vinta gara da 725 milioni di euro

Grande traguardo quello appena raggiunto da Telecom Italia, che è riuscito a portarsi a casa una gara da 725 milioni di euro e potrà potenziare il 5G

Come comunicato dal Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale sul suo sito ufficiale, è stata da poco aggiudicata la gara da 725 milioni di euro in merito al potenziamento del 5G in Italia. A portarsela a casa Telecom Italia che, grazie all’appalto, potrà usufruire di incentivi pubblici che copriranno fino al 90% dei costi di realizzazione.

5g telecom 20220614 cellulari.it
Telecom Italia ha vinto l’appalto per potenziare il 5G in Italia, con una cifra monstre (Adobe Stock)

Solamente qualche mese fa, la Commissione Ue ha approvato uno schema da ben 2 miliardi di euro, pensato per il supporto del rollout delle reti mobili 5G. Il tutto attraverso il Recovery and Resilience Plan (PNRR). Ha commentato il tutto Vittorio Colao, Ministro per l’innovazione tecnologica e la transazione digitale.

Telecom Italia, tutto sul progetto per la diffusione del 5G

5g telecom 20220614 cellulari.it
Ecco tutti i dettagli a riguardo (Adobe Stock)

Vinta la gara da 725 milioni di euro da parte di Telecom Italia, per favorire la diffusione del 5G su suolo nazionale. “Con l’assegnazione del primo bando per lo sviluppo del 5G, siamo ancora più vicini a completare il piano del Governo per connettere tutta l’Italia con reti ad altissima capacità. Gli incentivi promossi rappresentano un caso unico in Europa” le parole del ministro Colao, che ha aggiunto: “Siamo il primo Paese a prevedere un intervento pubblico per il mercato mobile che favorisce lo sviluppo di una tecnologia all’avanguardia nelle aree dove non c’è interesse ad investire. Questo grazie anche all’impegno di aziende del settore privato che, assieme al Governo, stanno investendo sulle varie iniziative del Piano per raggiungere questo importante obiettivo. Salgono a quota 5 i miliardi che abbiamo già assegnato per avere, entro il 2026, un Paese connesso ai migliori livelli europei, di cui potranno beneficiare tutti: cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione”.

L’obiettivo è ora quello di collegare la fibra ottica entro il 2026, con oltre 11.000 siti radiomobili su tutto il territorio. E’ un’iniziativa del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per lo sviluppo del 5G, che garantirà connessioni mobili al massimo della velocità in Italia.