Sony Xperia Z: 4,6 milioni di pezzi in 40 giorni, secondo gli analisti

Secondo quanto dichiarato da alcuni analisti (dichiarazioni riprese dal sito Internet GSM Insider), la casa produttrice dovrebbe riuscire a vendere circa 4,6 milioni di smartphone Xperia Z nel giro di 40 giorni: una cifra molto interessante, che conf

 

Secondo quanto dichiarato da alcuni analisti (dichiarazioni riprese dal sito Internet GSM Insider), la casa produttrice Sony dovrebbe essere riuscita a vendere circa 4,6 milioni di smartphone Xperia Z nel giro di 40 giorni: una cifra molto interessante, che conferma ancora una volta l’ottimo lavoro fatto dal colosso nipponico per il suo nuovo top di gamma, lanciato all’inizio di quest’anno in occasione del Consumer Electronics Show di Las Vegas.

 

E l’aver giocato d’anticipo rispetto alla concorrenza più blasonata, tra cui Samsung e LG, ha garantito al device una visibilità ancora più forte, essendo appunto uno dei primi smartphone di ultima generazione ad essere stato lanciato sul mercato. E’ chiaro che Sony non ha i numeri per poter insidiare il dominio di Samsung nel settore smartphone, sicuramente non nel prossimo futuro, ma sta giocando bene le sue carte e lo Xperia Z è una delle migliori di questi ultimi anni.

 

Ricordiamo che il Sony Xperia Z è un terminale LTE dotato di certificazione IP57, quindi resistente alla polvere e all’acqua (impermeabile fino ad 1 metro di profondità e per 30 minuti consecutivi di immersione). E’ provvisto di un display da 5 pollici Full HD, fotocamera da 13,1 Megapixel (LED, autofocus, HDR, videorecording in Full HD, camera frontale da 2,2 Megapixel (full HD), memoria da 16 GB espandibile (tramite microSD fino a 64 GB di capacità), RAM da 2 GB e processore quad-core Qualcomm a 1,5 Ghz. Il sistema operativo è, ovviamente, Android, versione 4.1.2 Jelly Bean (aggiornabile alla 4.2).