Smartphone: prezzi in picchiata grazie all’iPhone economico

Ancora una volta, Apple potrebbe trovarsi a interpretare il ruolo di traino per l'intero settore.

Chi ancora non si è aggiornato con uno smartphone di ultima generazione presto potrà farlo spendendo cifre ben al di sotto di quelle attuali. E’ un po’ questa l’estrema sintesi dell’analisi di Peter Misek, manager per il gruppo Jeffries.
A causa della saturazione del mercato nella fasce più redditizie e della scarsa differenziazione tra i modelli cosiddetti top di gamma, i prezzi dei terminali dovranno necessariamente abbassarsi. Metro di questa compressione, la recente strategia di Apple per aggredire il settore nei paesi emergenti. Parliamo del tanto discusso iPhone economico. Un progetto nato per competere con le prime della classe in Cina Samsung e Lenovo, ma non solo. Perché anche Huawei e Coolpad mese dopo mese conquistano quote importanti di business. E una grande multinazionale come il colosso di Cupertino non può certo aspettare le mosse delle rivali.
La decisione di perdere una fetta dei profitti in cambio di una maggiore diffusione da parte della società più redditizia del comparto non è dunque un fatto trascurabile. Ancora una volta Apple potrebbe trovarsi a interpretare il ruolo di traino. Dopo la corsa al dispositivo più cool, la nuova sfida per gli uomini di Tim Cook pare riguarderà il marketing del low cost. Con tutti i vantaggi che un’operazione di questo tipo sarà in grado di portare ai consumatori finali. L’avreste mai detto?