Shazam, superati i 200 milioni di utenti: la top 100 dei brani più cercati

Shazam è inarrestabile, e ha appena superato i 200 milioni di utenti attivi sull’app. Pubblicata anche la lista delle canzoni più cercate

Quante volte vi è capitato di ascoltare una canzone per puro caso ma di non sapere assolutamente né il titolo né tantomeno l’autore? In questi casi, a venirci incontro c’è la tecnologia. Nello specifico, esiste un’app chiamata Shazam che in pochi secondi fornisce tutte le informazioni necessarie su un determinato brano.

L’app in questione sta riscontrando un successo sempre maggiore, grazie anche all’implementazione con gli assistenti vocali Google Assistant e Siri. L’azienda stessa ha appena comunicato di aver da poco superato i 200 milioni di utenti attivi. Si tratta di numeri da capogiro, destinati a crescere ancora nei prossimi mesi. Inoltre, è stata anche pubblicata la top 100 dei brani più cercati di sempre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone 13 con i brevetti avanzati di Apple: perde tasti e lightning- VIDEO

Shazam, la lista dei 100 brani più cercati

shazam
La top 100 dei brani più cercati (Adobe Stock)

Shazam è una delle app più utilizzate di sempre. Software molto semplice ed intuitivo, permette di avere tutte le informazioni necessarie su un determinato brano dopo pochi secondi di ascolto. L’azienda ha pubblicato anche la top 100 dei brani più cercati di sempre dagli oltre 200 milioni di utenti attivi. Al primo posto c’è “Dance Monkey” di Tones and I, con ben 36,6 milioni di Shazam dalla sua uscita nel maggio 2019. Secondo posto per “Prayer in C” di Lilly Wood & The Prick e Robin Schulz, mentre al terzo posto c’è “Let Her Go” di Passenger.

Il vicepresidente di Apple Music, Beats e International Content Oliver Schusser si è detto molto soddisfatto dei risultati raggiunti. “I nostri servizi offrono agli appassionati di musica un servizio del tutto efficiente e pienamente integrato. I suoi canali offrono varie proposte globali scelte dalla redazione, siamo contentissimi dei risultati raggiunti e vogliamo continuare su questa lineale sue parole.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Smartphone, ecco come utilizzarlo nel modo più corretto