Se hai problemi di connessione in casa, con questo trucco avrai copertura anche dove non prende

Gravi difetti di rete a cui non potremo rimediare facilmente? Correggerli non sarà mai stato così facile come adesso: ecco cosa conoscere per rendere il nostro Wi-Fi il migliore della zona dove viviamo.

La latenza bassa e i problemi di lag sono due delle piaghe più grandi a cui un utente, di solito, deve andare incontro. È una scocciatura di notevoli dimensioni e che costringerebbe chiunque a tentare di trovare una soluzione per rimediare, seppur il successo di questa “operazione” non sempre possa essere garantito. Di tanto in tanto leggiamo qualche tutorial utile in merito, ma nei casi maggiori è meglio lasciar perdere per provare a risolvere il problema in autonomia.

wifi casa 1
Quanti ne useremo? – Cellulari.it

Il motivo di quello che abbiamo appena detto risiede nel fatto che sia molto importante conoscere a fondo il nostro router, per poi tentare di configurarlo quando è necessario farlo. In dei momenti è sufficiente riavviarlo un paio di volte oppure aspettare che la connessione si stabilizzi affinché sia possibile utilizzare la rete al pieno delle sue facoltà, seppur ci siano dei giorni in cui attendere non serva praticamente a niente.

Segnale debole o rete insufficiente? Queste soluzioni salveranno il nostro router Wi-Fi

Però, grazie all’evoluzione della tecnologia per questo genere di situazioni, non dovremo più preoccuparcene in pratica. Potremo far uso di alcuni dispositivi elettronici dediti alla gestione del nostro modem e della sua integrità, che se per caso dovesse essere danneggiata oppure instabile, siamo certi del fatto che cambierà del tutto non appena seguirete i consigli che vi riveleremo tra poco. Di quali scelte parliamo?

wifi casa 23
Trucchi per migliorare la propria rete Wi-Fi – Cellulari.it

Iniziamo parlando della posizione del router Wi-Fi, che se anche non sembra è molto importante che sia ben gestita. Infatti, dato che il segnale è distribuito in modalità wireless attorno al router e che di solito è il centro della copertura, l’ideale sarebbe quello di posizionare il modem nella stanza centrale della casa. Spesso è più economico spostare il router piuttosto che entrare in soluzioni di acquisto più complesse; conviene di più dopotutto.

In alternativa a questo, invece, potremo pensare di utilizzare l’ingresso WAN del router secondario per portare la connessione da una porta ethernet su quello principale estendendo un cavo di rete della lunghezza necessaria. In questo modo avremo due connessioni Wi-Fi con cui coprire tutta la casa; è un modo semplice e molto economico per coprire l’intera abitazione. Voi che ne pensate di questi suggerimenti?