Samsung non si accontenta: pronto anche il Galaxy M12, ci siamo quasi

I-phone sta ad Apple come Samsung al mercato degli smartphone. Sarà un gennaio da urlo per il colosso di Seul. Che il 14 gennaio presenterà gli S21 e S21+, ma e nel frattempo si prepara ad annunciare il nuovo Galaxy M12.

Samsung (Adobe Stock)
Samsung (Adobe Stock)

Il Samsung M12 ha ora ricevuto la certificazione dall’ente della National Broadcasting Telecommunications Commission of Thailand (NBTC), non sarà dotato di connettività 5G e quindi destinato a un pubblico di fascia bassa. E’ prevista una batteria di 6000 mAh, sistema su chip (SoC): Samsung Exynos 850, supportato da almeno 3 GB di RAM.

Galaxy M12, i Rendering

Samsung (Adobe Stock)
Samsung (Adobe Stock)

Display da 6,5 pollici con una tacca a goccia in cui dovrebbe, condizionale d’obbligo, essere inserita la fotocamera anteriore. Quella principale, invece, alloggiata in un blocco quadrato, con uno scanner per le impronte digitali posto lateralmente. ll corpo del phablet è realizzato in plastica fragile, altra caratteristica che conferma il pubblico su cui Samsung vuole puntare.

LEGGI ANCHE >>> In India le buche stradali fanno più morti del terrorismo: ecco la startup Intents

Fotocamera da 8 megapixel, dal display OGS da 6,7 pollici, la risoluzione di 1560 x 720 pixel aumenta notevolmente le prestazioni del chip video. L’adattatore grafico Adreno 610, abbinato a caratteristiche tecniche come il processore Qualcomm Snapdragon 460 e 3/4 GB di RAM, consentono all’aggiornamento di Android 11 di funzionare velocemente e senza grossi problemi.

LEGGI ANCHE >>> Smartphone e prezzi, quali sono quelli che si svalutano di più

All’inizio di dicembre, il nuovo Galaxy M12 ha ricevuto diverse certificazioni: il Wi-Fi Alliance la licenza del Bluetooth. Successivamente, lo smartphone è stato certificato anche dal Bureau of Standards of India (BIS), dalla Federal Communications Commission (FCC) statunitense e rilevato anche Geekbench, la nota piattaforma di benchmark.

Che siano smartphone da fascia alta o bassa, fa lo stesso. Samsung è sempre un’azienda leader nel settore con oltre 80 mln di unità vendute e il 22% di market share. Distante Huawei – secondo – con 51,83 milioni di smartphone venduti, Xiaomi invece completa il podio con 44,41 milioni di smartphone, per una quota del 12,1%. Apple (40,6 mln, 11,1%) è quarto, ma ora beneficerà degli I-phone 12 (mini e maxi) che sono partiti alla grande.