Ritorno impensabile nel mondo dei videogiochi, la saga torna finalmente per gli utenti

Ci sono alcuni videogiochi che non si dimenticano mai ed è ormai ufficiale un grande ritorno che potrà lasciare i giocatori più incalliti veramente senza parole. È un gioco che rappresenta un’intera generazione, famoso in tutto il mondo, con capitoli e serie che sono stati apprezzati e diffusi su qualunque tipo di piattaforma.

È da tempo che Sony e Microsoft sono in conflitto per l’acquisizione di Activision Blizzard, non ci sono ancora risvolti ma arrivano novità che potrebbero cambiare veramente le sorti della Microsoft Gaming. Infatti è stato ufficialmente raggiunto un accordo, come annunciato da Phil Spencer.

Videogioco
Videogioco (Foto Canva)

Grazie alla mossa di Microsoft presto, sulle console Nintendo, tornerà una delle serie di videogiochi più amate di tutti i tempi e sarà corsa all’acquisto.

Il ritorno di un grande classico nel mondo dei videogiochi

La casa americana ha proposto alla Nintendo di pubblicare Call of Duty sulle sue piattaforme per i prossimi dieci anni. L’azienda ha accettato: è dal 2013 infatti che nessun episodio ha visto la luce sulle sue console. L’ultimo è stato con la Wii U. Microsoft però ha scelto di procedere in questo modo per dimostrare a Sony che l’obiettivo non è rendere la saga un’esclusiva ma sfruttare la sua fama per distribuirlo su tutte le piattaforme possibili.

Call of Duty
Call of Duty (Sito ufficiale)

“Microsoft ha assunto un impegno di 10 anni per portare Call of Duty su Nintendo in seguito alla fusione di Microsoft e Activision Blizzard King. Microsoft si impegna ad aiutare a portare più giochi a più persone, comunque scelgano di giocare. Sono inoltre lieto di confermare che Microsoft si è impegnata a continuare a offrire Call of Duty su Steam contemporaneamente a Xbox dopo aver chiuso la fusione con Activision Blizzard King” ha annunciato il responsabile dell’azienda per comunicare il prossimo arrivo di Call of Duty.

Microsoft quindi tratterà Call of Duty come Minecraft che negli ultimi anni ha riavuto un boom senza precedenti. Nell’annunciare l’accordo con Nintendo, l’azienda ha anche citato Sony invitandola proprio ad accettare le condizioni relative. Qualora non dovesse accettare ovviamente potrebbe avere pesanti ripercussioni dal punto di vista dell’antitrust.

La scadenza è aprile 2023 quando finirà la valutazione dell’acquisizione e bisognerà fare una scelta. Microsoft probabilmente è vicina ai 68.7 miliardi di dollari quindi sicuramente un’offerta molto interessante dal punto di vista economico. Questa novità è sicuramente una delle più interessanti nel mondo dei videogiochi degli ultimi anni, soprattutto per coloro che hanno amato la saga e ci hanno giocato per anni e anni.