Ricaricare lo smartphone con shorts e sacco a pelo

Si chiamano Power Shorts e Recharge Sleeping Bag e altro non sono che due insoliti caricabatterie progettati dal Dipartimento di Elettronica e Informatica dell’Università di Southampton.

Il principale difetto dei moderni smartphone è con ogni probabilità rappresentato dalla durata delle batterie. Direttamente dal carrier Vodafone, però, ecco due soluzioni tanto innovative quanto curiose in fase di sperimentazione nel Regno Unito: si chiamano Power Shorts e Recharge Sleeping Bag e altro non sono che due insoliti caricatori progettati dal Dipartimento di Elettronica e Informatica dell’Università di Southampton.

Entrambi i gadget sono realizzati con materiali speciali in grado di sfruttare il movimento (Power Shorts) o i cambiamenti di temperatura (Recharge Sleeping Bag) per raccogliere energia cinetica o termica da destinare alla ricarica del dispositivo collocato nell’apposita tasca Power Pocket. Stando a quando dichiarato dai loro ideatori, una giornata di cammino con i Power Shorts assicura fino a quattro ore di vita alla batteria, mentre con una notte nel Recharge Sleeping Bag la ricarica può addirittura arrivare a undici ore.

La sperimentazione partirà sull’Isola di Wight in occasione del noto festival rock (13-16 giugno) e proseguirà per tutta l’estate presso le altre manifestazioni sponsorizzate da Vodafone.