Punture di insetto addio grazie allo smartphone: vivere l’aria aperta non sarà più un problema

La tecnologia ci riserva sempre qualche bella sorpresa e oggi con gli smartphone possiamo combattere anche le punture d’insetto.

L’estate è una stagione amata da molti, ma come si sa insieme al caldo arrivano anche le zanzare, le vespe, le mosche e altri insetti fastidiosi. Alcune persone, poi, devono prestare ancora più attenzione poiché allergiche, e dunque tutto ciò che esiste per ovviare al problema è il benvenuto. Non solo creme, spray & co. dunque: oggi la tecnologia accorre in nostro aiuto.

smartphone dispositivo anti punture di insetto
Grazie alla tecnologia avremo un’arma nuova contro le punture d’insetti Cellulari.it

Oggi un’idea geniale permetterà di sfruttare i cellulari contro le punture d’insetti, e dunque sarà molto più piacevole trascorrere le giornate all’aria aperta. Ecco come funziona il gadget che sicuramente diventerà presto il nuovo must have hi-tech.

Con questo strumento da aggiungere allo smartphone combatti per sempre le punture di insetto, la novità

Immaginiamo una piccola chiavetta USB da inserire nel cellulare, e che permetta di lenire i sintomi di una puntura d’insetto. Questa dispositivo esiste, e si chiama Heat it Pro. Quando si viene punti da una zanzara, un’ape o una vespa si può provare un lieve fastidio o un grande dolore, a seconda della sensibilità soggettiva. Le punture d’insetti non sono letali – a parte per chi soffre di allergie – ma non sempre quando ci si trova all’aperto si hanno pomate o rimedi da utilizzare velocemente. Ecco che l’idea tecnologica consentirà di fare attività all’aperto e ovviare all’inconveniente di una fastidiosa puntura d’insetto.

chiavetta per smartphone contro le punture d'insetti
Il dispositivo hi-tech permette di lenire i sintomi di una puntura d’insetto Cellulari.it

Ma come funziona nel pratico questo dispositivo? Abbiamo detto che ha la forma di una piccola chiavetta USB, che una volta inserita nello smartphone si riscalda raggiungendo una temperatura che va dai 47 ai 52 gradi centigradi. Il calore, posizionato nella parte dove si trova la puntura, lenisce il dolore e prurito, dando un sollievo immediato.

Oltre alla chiavetta, bisogna installare anche un’App, perché in questo modo si possono impostare diverse funzionalità, opzioni e temperature; si sa ad esempio che al momento sono disponibili 12 metodi diversi di applicazione. Heat it pro è già disponibile su Amazon e probabilmente questo dispositivo sarà sempre più richiesto. Anche perché il calore emesso dalla chiavetta ha un grande vantaggio rispetto ad altri prodotti: non contiene sostanze chimiche. Alcuni soggetti, infatti potrebbero non tollerare gli spray repellenti o le pomate dopo-puntura, e quindi l’alternativa hi-tech è molto allettante.

Non resta dunque che affidarci ancora una volta alla tecnologia per risolvere piccoli-grandi problemi quotidiani. Anche se c’è da ricordare che la chiavetta non risolve completamente i sintomi di una puntura d’insetto, ma dà un piccolo sollievo momentaneo. In caso di persistenza o peggioramento dei sintomi è sempre quindi optare per le terapie consuete.

Impostazioni privacy