Problemi di postura? Ci pensano Apple, l’iPhone e un’immancabile app

Una giraffa come animaletto identificativo, chiamata Rafi. Una quantità innumerevoli di colori, sempre molto più di modi sulle app. Un’app divertente ma al tempo stesso importante, soprattutto per chi soffre di problemi di postura. Collo e spalle, fa lo stesso.

Nasce con questo concept Posture Pal, per aiutare a migliorare la postura del nostro corpo. Tutto in una applicazione, che utilizza gli AirPods, gli auricolari numero uno al mondo. Sviluppato da Jordi Bruin, è un’idea interessante che ti aiuterà durante le lunghe ore di lavoro, mentre giochi a un videogioco o anche mentre guardi un film senza sforzare la povera schiena più del dovuto.

Posture Pal 20220321 cell
Posture Pal – Adobe Stock

Bruin non è nuovo a queste trovate. Una delle ultime app è stata Navi, che è un client FaceTime: aggiunge sottotitoli e traduzioni live tramite SharePlay. Ora Posture Pal, lo sviluppatore vuole aiutare le persone a migliorare la postura del collo e delle spalle, sfruttando il sensore di movimento proprio degli AirPods.

Un’applicazione intuitiva e gratuita che fa leva (per ora) sugli Airpods. Tante le funzionalità

AirPods 20220321 cell
AirPods – Adobe Stock

Posture Pal è un’applicazione molto intuitiva, divertente e coinvolgente. Facile soprattutto da utilizzare: devi solo iniziare una sessione, terrà traccia dell’inclinazione del tuo collo e ti avviserà quando viene rilevata una cattiva postura, anche se l’app è in background.

Tante le funzionalità. Posture Pal dispone di avvisi visivi, a vibrazione e sonori quando viene rilevata una cattiva postura, funziona in background con un consumo di batteria relativamente basso, ok anche durante la riproduzione di altri suoni o musica.

Tre diversi livelli di sensibilità, pieno supporto per testo dinamico, voice over e controllo vocale, Posture Pal richiede AirPods 3, AirPods Pro, AirPods Max o Beats Fit Pro. Bruin ha già promesso che verranno utilizzate anche altre cuffie di altri grandi marchi, in grado di inviare dati di movimento a un’iPhone.

I miei cuginetti mi chiedono sempre se posso fare videogiochi anche come sviluppatore. Volevo creare qualcosa di divertente insieme a loro, motivo per cui ho ideato il concept per Posture Pal in cui ci sono personaggi animati che informano l’utente sulla loro postura”. Bruin spiega così il sentiment che ha mosso lo sviluppo dell’applicazione.

Gli utenti possono interagire con la giraffa Rafi, con la speranza – dice lo sviluppatore che rendano l’esperienza un po’ più giocosa”. Posture Pal utilizza un’API introdotta con iOS 14, in pratica la stessa inerente dati di movimento utilizzati per la funzione Spatial Audio su iPhone.

L’app è disponibile in 18 lingue (inglese, olandese, tedesco, danese, francese, italiano, spagnolo, cinese semplificato e tradizionale, bulgaro, turco, croato, portoghese, coreano, ungherese, polacco, vietnamita, norvegese e afrikaans, ma soprattutto è scaricabile gratuitamente.

Gli utenti possono monitorare la propria postura per un massimo di dieci minuti alla volta e regolare i colori nell’app fino al riavvio. C’è un upgrade a pagamento di due dollari per chi volesse rimuovere il limite di tempo, personalizzare gli angoli di sensibilità, scegliere colori, temi e fino a dodici icone di app diverse.