Pixel Buds A Series, l’alternativa economica degli auricolari Google: cosa cambia insieme al prezzo

Google lancia l’alternativa economica degli auricolari bluetooth Pixel Buds, a 99€ invece di 199€: Pixel Buds A Series hanno lo stesso design e (più o meno) le stesse funzionalità della serie Pixel Buds originale. Ecco cosa cambia insieme al prezzo.

Google pixel buds a series (1)
Gli auricolari Pixel Buds A Series indossati, nella nuova colorazione “olive green” (Google.com)

Google ha rilasciato la nuova serie di auricolari bluetooth Pixel Buds A: sono aperti i preordini, con spedizioni previste per il 17 giugno. Sono disponibili in due colorazioni, bianco ed il nuovo “olive green”, per il prezzo di 99€, più accessibile rispetto alla versione precedente che costa invece 199€. Se nel design semplice e senza pretese sono quasi indistinguibili dagli auricolari della prima serie, la riduzione del prezzo porta con sé alcune differenze nelle funzionalità: non tutte le feature orginali sono disponibili su questo modello.

Innanzitutto, niente ricarica wireless: non sarà possibile usare la custodia per ricaricare la batteria degli auricolari, che necessitano di un cavo USB-C. Anche l’indicatore luminoso di carica interno è stato rimosso, resta solo quello esterno posizionato un po’ più in alto sulla custodia. Via anche il sistema di riduzione del rumore del vento durante le chiamate.

Inoltre, gli auricolari non hanno più la funzionalità di swipe: riconosceranno solo quelle di tocco, che però non possono essere utilizzate per il controllo del volume. Tuttavia, Google fa notare che lo si può sempre chiedere ad Assistant, che invece resta sempre disponibile, chiamandolo con il semplice “Hey Google“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il post shock del responsabile della Diversity di Google: licenziato in tronco

Pixel Buds A Series, quali sono le feature che restano e le novità

Google Pixel Buds A Series
Google Pixel Buds A Series in due colori (Google.com)

Non solo Google Assistant: le feature che caratterizzano gli auricolari wireless di Google offrono comunque un’esperienza completa. Tra le più significative c’è il tempo di ricarica e la durata della batteria, che compensa la mancanza di ricarica wireless: gli auricolari hanno fino a 5 ore di autonomia, più altre 19 nella custodia per un totale di 24, riducendo di molto il rischio di rimanere a secco e la frequenza di carica. La funzionalità di quick charge garantisce inoltre fino a 3 ore di utilizzo extra con 15 minuti di ricarica nella custodia.

La funzionalità Google Fast-Pair permette invece di collegare con facilità gli auricolari ai dispositivi Android compatibili; Bass Boost e il Suono adattivo, che regola il volume a seconda dell’ambiente circostante, migliorano l’esperienza di ascolto, e un particolare design che riduce la pressione sui timpani e la sensazione di “orecchio tappato”. Completano il quadro la funzionalità di localizzazione Find my buds e la resistenza ad acqua e sudore per lo sport.

Il prezzo ridotto e le funzionalità mancanti non diminuiscono quindi la qualità degli auricolari Pixel Buds A Series, che costituiscono una valida alternativa ai modelli più costosi.

LEGGI ANCHE >>> Clubhouse per Android si fa sempre più completo: tutte le ultime novità