Novità decisiva per Android: il robottino verde potrebbe superare Apple

Sono in arrivo grosse novità anche sul fronte Android. L’ultima modifica appena emersa potrebbe far diventare il sistema operativo di Google persino migliore di iOS sotto un particolare punto di vista

Gli sforzi compiuti dalle varie compagnie private e dalle autorità nazionali per garantire una copertura sempre più completa di rete sono sotto gli occhi di tutti. A maggior ragione negli ultimi anni, con le antenne 5G che stanno imperversando su tutto il territorio globale. Inutile sottolineare ulteriormente come però ci siano diverse aree del mondo dove non si riesce neppure ad effettuare una semplice chiamata.

android 14 20220903 cellulari.it
Stando a quanto emerso, c’è una grossa novità che potrebbe far molto comodo ad Android nel confronto con Apple (Adobe Stock)

C’è un lavoro molto lungo da fare, sul quale si stanno soffermando anche le entità private. Nello specifico, una possibile soluzione potrebbe essere quella del supporto alle connessioni satellitari. In questo caso, entrano però in gioco anche i produttori di smartphone e di sistemi operativi. Come Google, che potrebbe avere un asso nella manica per ciò che riguarda Android.

Android 14, c’è una novità che potrebbe cambiare tutto per sempre

La notizia è ovviamente da prendere con le pinze, considerando che solamente qualche settimana fa è stato lanciato Android 13 per i Google Pixel e tutti gli altri marchi devono ancora fornire le versioni personalizzate del sistema operativo.

android 14 20220903 cellulari.it
Si parla infatti di supporto alle connessioni satellitari per la rete cellulare (Adobe Stock)

Big G starebbe lavorando a qualcosa di più grande, che potrebbe diventare realtà già con la presentazione di Android 14 in programma il prossimo anno. Sempre sul filone del garantire una copertura di rete migliore, se non totale in alcuni casi. Ma serviranno sforzi molto importanti, forse anche troppo considerando le tempistiche ridotte.

Stando a quanto raccontato dal Senior Vice President of Platforms & Ecosystems di Google Hiroshi Lockheimer, comunque, la prossima versione del robottino verde dovrebbe includere il supporto per le connessioni satellitari degli smartphone. L’obiettivo ultimo è quello di eliminare completamente le zone di rete cellulare morte, per il momento solo negli USA. Questo sembra essere un fenomeno sempre più in diffusione. Basti pensare al recente accordo tra SpaceX e T-Mobile, o anche all’interesse mostrato in merito da Apple e Qualcomm. Staremo a vedere se tutto questo diventerà effettivamente realtà tra solo un anno. Va detto che di tempo per lavorarci ce n’è, ma forse non così abbastanza da mettere in atto una rivoluzione di questo tipo.