Nokia: ufficiale il ritorno sul mercato con smartphone e tablet Android

Inizialmente l'amministratore delegato della società finlandese ha negato le voci di corridoio, ma alla fine del 2015 anno ha ammesso che il 2016 potrebbe vedere l’arrivo dei primi smartphone marchiati Nokia.

Dopo i rumors dei gioni scorsi, Nokia sembra destinata a tornare a produrre smartphone e tablet Pc sfruttando il tanto odiato Android.
Una scelta che avrebbe potuto salvare Nokia già diversi anni fa, se non fosse che il management si è ostinato a boicottare il sistema operativo di Google trincerandosi dietro a Symbian.

Come farà Nokia a tornare sul settore smartphone e tablet Pc?

La storia inizia diversi anni fa con l’acquisizione da parte di Microsoft del brand Nokia consumer, ovvero la licenza esclusiva per il segmento device. Successivamente, Microsoft ha eliminato il brand Nokia puntando tutto su Lumia anche per via di una grossa difficoltà di penetrare il mercato Usa con il brand finlandese.

Successivamente, Microsoft ha deciso di ridurre la propria presenza sul segmento hardware, tralasciando quindi gli investimenti nell’area xBox cosi come sui device Mobile cedendo la divisione alla finlandense FIH Mobile (collegata a Foxconn) per 350 milioni di dollari .

Foxconn a sua volta ha ceduto a HMD Global la licenza del marchio Nokia per quanto concerne i cellulari di fascia bassa che ha a sua volta ceduto i diritti nuovamente a Nokia.

Alla fine del giro, Nokia è tornata licenziataria del proprio brand e tornerà cosi a cavalcare il mercato device. L’unico vincolo che resterebbe a carico di Nokia, l’affidamento esclusivo della produzione a Foxconn.

Nel prossimo futuro, Nokia potrebbe lanciare smartphone Android low cost per puntare a recuperare quote di mercato soprattutto nei paesi asiatici e quelli emergenti.

Il Nokia A1 dovrebbe essere costituito di una struttura in metallo ed essere destinato al mercato di fascia media. Il dispositivo avrebbe le caratteristiche tecniche giuste per chi desidera un telefono accessibile a livello economico, pur mantenendo una certa completezza per quanto riguarda le sue funzionalità.

Caratteristiche tecniche del Nokia A1:

display 1080p da 5.5 pollici
processore Snapdragon 652
2 GB di memoria RAM e 32 GB di memoria interna.
fotocamera principale posteriore con un sensore da 8 megapixel e fotocamera anteriore da 5 megapixel
sistema operativo Android, forse Android 6 Marshmallow (ma non ci sono notizie certe sul tipo di versione)
interfaccia utente personalizzata con lo Z Launcher di Nokia (disponibile sul Play Store).
Il Nokia A1 potrebbe inoltre disporre di una variante con sistema operativo basato su Windows 10 Mobile di Microsoft.

Questa non è la prima volta che l’azienda giapponese annuncia il lancio di un telefono. Lo scorso annoè avvenuto con un dispositivo che chiamato Nokia N1, un tablet Android con display da 7.9 pollici e con un design in alluminio Unibody.

Il tablet Nokia N1 è stato lanciato in Cina nel 2015 ed in altri mercati nei mesi successivi ad un prezzo di circa 249 dollari.

Il tablet di Nokia viene alimentato dal chipset Intel Atom Z3580 con processore a 64-bit con clock a 2.3GHz, GPU PowerVR G6430 e 2GB di RAM e memoria interna di 32GB non espandibile, supporto per il WiFi a doppio canale 802.11 a/b/g/n/ac Wi-Fi con MIMO, Bluetooth 4.0, Micro-USB 2.0. La batteria è da 5300mAh. Il sistema operativo è Android 5.0 Lollipop e Nokia Z Launcher. N1 possiede un display IPS LCD da 7.9-pollici con risoluzione di 2048×1536 pixel e aspect ratio 4:3 con protezione Gorilla Glass 3. La fotocamera posteriore ha un sensore da 8 megapixel, mentre quella frontale un sensore da 5 megapixel.
 Dopo la scadenza dalla clausola di non concorrenza nei confronti di Microsoft, incorporata nella vendita della sua divisione e che comprendeva il divieto di produrre smartphone da parte di Nokia, attualmente stanno circolando voci sul fatto che quest’anno Nokia dovrebbe riprendere a produrre telefoni cellulari.

Inizialmente l’amministratore delegato della società finlandese ha negato le voci di corridoio, ma alla fine del 2015 anno ha ammesso che il 2016 potrebbe vedere l’arrivo dei primi smartphone marchiati Nokia; infatti, l’azienda finlandese non può produrre dispositivi con il suo marchio fino alla fine del 2016 ma una clausola permette all’azienda di apporre il suo marchio su dispositivi prodotti da terzi. Perciò pare che Nokia abbia la facoltà legale di far produrre dispositivi ad altre aziende produttrici e di commercializzarli con il proprio nome.

Stando alle indiscrezioni trapelate, il primo dispositivo ad essere introdotto dall’azienda giapponese potrebbe essere il Nokia A1, forse il primo smartphone Android che Nokia lancerà dai tempi dell’acquisizione del Devices and Services che adesso appartiene a Microsoft e, sempre stando alle stesse voci, dovrebbe essere la Foxconn ad occuparsi della produzione dello smartphone.