Netflix, è la fine per gli utenti: la data di scadenza è vicina

Ormai ci siamo, anzi sembra che l’azienda abbia persino deciso di anticipare i tempi rispetto alle aspettative iniziali. Per gli utenti di Netflix una grossa novità sta per entrare in vigore, stando alle ultime indiscrezioni

Netflix alza gli scudi e si prepara a combattere la concorrenza in ogni modo possibile. Nonostante i milioni di abbonati che ogni giorno accedono alla piattaforma per guardare i contenuti offerti, che siano originali o acquistati, ci sono diversi fattori che stanno preoccupando il colosso di Reed Hastings.

netflix 20220906 cellulari.it
Una notizia relativa a Netflix ha scosso gli utenti. La deadline sembra addirittura esser stata anticipata rispetto alle previsioni (Adobe Stock)

Alcuni di questi riguardano proprio i numeri, in calo anche e soprattutto vista la crescita costante della concorrenza. Al fine di migliorare la situazione, dalle parti di Netflix si sta cercando di trovare soluzioni alternative. Una di queste riguarda un nuovo piano in abbonamento, che prevede però l’inserimento delle pubblicità all’interno di film e serie TV. Ci sono importanti novità in questo senso.

Netflix, il piano in abbonamento con pubblicità potrebbe arrivare in anticipo

Una notizia che al momento non è ancora stata verificata, ma potrebbe diventare realtà molto presto. Secondo quanto emerso, Netflix avrebbe deciso di anticipare le tempistiche di rilascio del nuovo piano in abbonamento con inserzioni pubblicitarie. Una scelta dettata dalla volontà di arrivare per primi rispetto a Disney+. Quest’ultima ha infatti in programma di lanciare l’analogo servizio Disney+ Basic il prossimo 8 dicembre.

netflix 20220906 cellulari.it
Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo, con l’abbonamento innovativo che potrebbe arrivare già il 1° novembre 2022 (Adobe Stock)

Almeno stando alle informazioni iniziali, Netflix avrebbe dovuto rispondere non prima del 2023. Ma il Wall Street Journal e Variety la “pensano diversamente”, secondo le informazioni raccolte. Pare infatti che il tutto potrebbe diventare realtà il prossimo 1° novembre, solo in cinque mercati selezionati: USA, Canada, Regno Unito, Germania e Francia. Al momento si tratta comunque di una semplice indiscrezione, non ancora confermata. Le notizie iniziali parlavano infatti di un periodo selezionato che riguardava i primi mesi dell’anno nuovo. 

Chi avrà ragione? Il colosso di Reed Hastings rispetterà le aspettative iniziali o deciderà di battere sul tempo Disney+ e uscire già a novembre? E per la stessa proposta in Italia quanto sarà necessario attendere? Staremo a vedere nelle prossime settimane cosa succederà, con la stessa Netflix chiamata a rispondere. E gli utenti attendono impazienti, visto l’interesse che ha già attirato il nuovo piano in abbonamento con le pubblicità.