Microsoft Teams, l’AI renderà le videochiamate ancora migliori: tutte le novità

Grosse novità in arrivo su Microsoft Teams con un nuovo aggiornamento, che sfrutterà l’intelligenza artificiale per una qualità ancor migliore

Soprattutto dopo lo scoppio dell’emergenza pandemica, le varie applicazioni e servizi pensati per effettuare chiamate e videochiamate hanno registrato un boom senza precedenti. Praticamente chiunque ormai le utilizza più o meno periodicamente, che sia per lavoro o semplicemente per svago.

microsoft teams 20220615 cellulari.it
Nuovo aggiornamento in arrivo su Microsoft Teams, che sfrutterà al meglio l’intelligenza artificiale (Adobe Stock)

Tra le tante, uno dei punti di riferimento del settore è Microsoft Teams. Il lavoro degli sviluppatori continua, per fornire un servizio sempre più completo sotto ogni punto di vista. Proprio a tal proposito, l’ultimo aggiornamento introdurrà nuove funzionalità basate sull’Intelligenza Artificiale, che puntano a migliorare la qualità generale del servizio.

Microsoft Teams, ecco tutti i dettagli sull’ultimo update

microsoft teams 20220615 cellulari.it
Le modifiche andranno a riguardare principalmente la qualità audio, con un occhio di riguardo anche per quella video (Adobe Stock)

Con l’intelligenza artificiale, Microsoft Teams offre un servizio di videocall ancor migliore. L’idea è innanzitutto quella di andare a migliorare la cancellazione dell’eco e i vari rumori di sottofondo. Con le nuove funzionalità, si potrà sfruttare un vero e proprio sistema ANC di cancellazione attiva, che sfrutta una sorta di simulazione dei microfoni per pulire il suono. Ad essere eliminato è anche il riverbero, un classico soprattutto negli ambienti con un’acustica scarsa. C’è poi la possibilità di parlare e ascoltare contemporaneamente, il cosiddetto audio bidirezionale. 

Parlando invece di video, Microsoft ha pensato all’ottimizzazione generale dello schermo, che avviene in tempo reale e si adatta al contenuto che condividiamo. In questo modo, viene migliorata di molto la leggibilità dei documenti, oltre che la fluidità della riproduzione video. Ma non solo, perché l’intelligenza artificiale terrà conto anche dei limiti di larghezza di banda, per non lasciare nulla al caso. Rilasciati anche nuovi filtri di luminosità migliorati, insieme alla messa a fuoco generale. L’aggiornamento in questione è già in fase di rilascio e dovrebbe essere installato in automatico. In caso contrario, potete controllare nei relativi store del vostro dispositivo se c’è la possibilità di scaricare una versione rinnovata. Che sia su computer o su smartphone/tablet.