Microsoft l’ha annunciato finalmente: l’evento sarà in presenza | Sarà un’esperienza unica

Un calcio alla pandemia. Sempre nel rispetto delle regole vigente. Ma Microsoft guarda avanti in una sorta di ritorno al futuro. L’azienda multinazionale d’informatica di Redmond ha deciso di tornare a fare qualcosa che era consuetudine prima dello scoppio del Coronavirus.

Microsoft 20220729 cell
Microsoft – Adobe Stock

Microsoft terrà un evento tecnologico, in presenza, il prossimo ottobre, il primo dall’inizio della pandemia di coronavirus più di due anni fa. Microsoft Ignite, una conferenza annuale per sviluppatori e professionisti, in programma a Seattle tra il 12 e il 14 ottobre.

La società creata da Bill Gates e Paul Allen mette, giustamente, le mani avanti, spiegando tramite nota ufficiale che “lo spazio sarà limitato“. Ma il produttore di software ha in programma di aprire la registrazione per Ignite alla fine di agosto e la partecipazione virtuale sarà gratuita.

Il Seattle Convention Center sarà un’esperienza immersiva

Seattle Convention Center 20220729 cell
Seattle Convention Center – Adobe Stock

Microsoft sta pianificando eventi in presenza nelle città di tutto il mondo, con la Seattle Convention Center come punta di un iceberg. “L’esperienza in presenza di Seattle includerà attività altamente interattive e coinvolgenti al Seattle Convention Center – spiega una FAQ di Microsoft – le domande frequenti non coprono il modo in cui Microsoft prevede di limitare l’esposizione dei partecipanti al COVID-19 o se saranno necessarie maschere e/o vaccinazioni”.

Ignite si svolgerà pochi giorni prima del decimo anniversario di Surface. Microsoft ha originariamente lanciato la sua linea di tablet il 26 ottobre 2012. Fonti anonime rivelano a The Verge che Microsoft ha in programma di celebrare il decimo anniversario di Surface con nuovi prodotti questo autunno, fornendo l’aggiornamento 22H2 per Windows 11 a settembre. Lo stesso Microsoft Ignite probabilmente coprirà tutti gli ultimi aggiornamenti di Windows, Office e Azure.

Il colosso di Redmond ha originariamente reso tutti i suoi eventi interni ed esterni solo digitali dall’aprile 2020, causa Covid-19. Microsoft Build è stato uno dei primi eventi solo digitali dell’azienda. Il primo di una lunga serie solo virtuale. E non in presenza. Ora si cambia riportando il passato al futuro.

Dal 12 al 14 ottobre sarà possibile toccare con mani e vivere un’esperienza diversa, esplorando le ultime innovazioni, imparando dagli esperti di prodotto e dai partner, migliorando le competenze e creando connessioni da tutto il mondo. Si potrà partecipare allo spettacolo mondiale dal vivo per ascoltare le notizie e gli annunci più importanti, sbloccare tutte le opzioni di apprendimento digitale e networking a disposizione.

Ci sarà la possibilità di interagire con esperti e colleghi, per sperimentare parti della trasmissione globale, con opportunità locali e specifiche del mercato per connettersi con una nuova esperienza digitale.