Microsoft con Baidu per diffondere Windows 10 in Cina

Dopo aver raccolto ottimi risultati in Europa e Stati Uniti, Microsoft parte per l'Oriente con l'obiettivo di conquistare il mercato cinese.

Dopo aver raccolto ottimi risultati in Europa e Stati Uniti, Microsoft parte per l’Oriente con l’obiettivo di conquistare il mercato cinese.

Per farlo, ha stretto un accordo direttamente con Baidu, l’equivalente di Google in Cina, che permetterà a Microsoft di conquistare una bella fetta del mercato cinese.

In Cina, Microsoft ha già ottenuto un primo improtante risultato. Delle 75 milioni di licenze installate a livello mondiale, circa 10 milioni riguardano proprio la Cina.

Grazie a Baidu e ai suoi 600 milioni di utenti, Microsoft potrebbe presto conquistare qualche centinaio di milioni di utenti, alimentando cosi la base utenti e avvicinando al traguardo prefissato da Microsft che desidera conquistare 1 miliardo di device entro i prossimi 2 anni, tra Pc, tablet e smartphone.

Windows 10 è risultato molto apprezzato dagli utenti, non solo affezionati a Microsft, anche per via di un consumo di risorse nettamente inferiore alle precedenti versioni, che ha permesso di fatto di recuperare computer magari molto lenti che con la nuova versione hanno ripreso una certa lucidità.

Il redazione abbiamo aggiornato 3 Pc che utilizzavano Windows Seven. La differenza di reattività è stata piuttosto evidente e permetterà sicuramente di allungare la vita di questi computer di almeno un paio d’anni.

Diversi utenti hanno aggiornato Pc ancora più vecchi, magari con Vista, uno dei peggiori Windows OS, guadagnano nettamente in performace e facilità di utilizzo.