L’Italia si rivela una tra le migliori nel settore: un successo mai visto prima | Investimenti da record

Stando agli ultimi dati emersi, le startup italiane stanno ottenendo un successo con ben pochi precedenti. A livello di investimenti, sono state raggiunte cifre da record assoluto

Si sa, il mondo dello sviluppo tecnologico e dell’innovazione ha sempre rappresentato un’importante fonte di interesse. Anche in Italia, dove sono sempre di più le startup che nascono e – allo stesso tempo – gli investitori che decidono di pagare per avere una quota in idee che potrebbero fruttare introiti ben maggiori.

startup 20220722 cellulari.it
I numeri delle startup italiane continuano a crescere. Anche facendo un confronto con il primo semestre dell’anno scorso (Adobe Stock)

Stando a quanto emerso, nei primi sei mesi del 2022 le operazioni di venture capital sono aumentate a 957 milioni di euro totali, ossia più del doppio rispetto allo scorso anno. La percentuale è addirittura del +123%, un record assoluto! A farla da padrona sono gli operatori domestici, insieme a quelli esteri.

I numeri delle startup italiane sono semplicemente sbalorditivi

startup 20220722 cellulari.it
Un successo che sembra essere destinato a continuare, a meno di clamorose sorprese. Ecco alcuni dei tanti numeri registrati a livello di investimenti (Adobe Stock)

Come già anticipato, dominano gli operatori domestici con 671 milioni di euro investiti. Al secondo posto quelli esteri arrivati a 286 milioni di euro, per un totale di 161 round realizzati (contro i 141 del primo semestre del 2021). L’unico rallentamento registrato riguarda i finanziamenti in realtà estere fondate da imprenditori italiani, dove si è passati da 379 milioni a 176 milioni di euro. 11 le operazioni totali, più o meno coerenti coi numeri dello scorso anno. 

 “L’economia italiana sta finanziando l’innovazione e credo che avremo un anno di buoni risultati. I numeri sono sorprendenti e mostrano come l’innovazione sia fondamentale per permettere all’economia di avanzare, anche e soprattutto nei momenti di crisi. Questi risultati inoltre avvicinano l’Italia alle dimensioni degli altri paesi, sebbene abbiamo ancora strada da fare” ha spiegato il presidente di Aifi, Innocenzo Cipolletta. Staremo a vedere se il prossimo semestre confermerà il fenomeno in crescita o se si registrerà un rallentamento con gli investimenti nelle startup. Ma è chiaro che la strada intrapresa è quella giusta e si auspica un proseguimento di questo passo anche negli anni a venire.